Barbara d’Urso Vs. Paolo Brosio: lite a Pomeriggio Cinque

By on settembre 26, 2015
foto barbara d'urso

Pomeriggio Cinque: lite in diretta tra Barbara d’Urso e Paolo Brosio

I salotti Tv non sono di certo prati fatati e soleggiati in cui scorrazza liberamente l’unicorno del “volemose bene a tutti i costi”. Vi sono spine di risentimento cadute da rose appassite, pungiglioni di vespe rancorose e per questo ancora più velenose, per non parlare della diversità di opinione che da sempre fa scaturire piogge improvvise spesso aventi come tendenza quella di trasformarsi in temporali di risse mediatiche passate agli annali della storia catodica come quelle che hanno visto protagonista Vittorio Sgarbi o lo scrittore Aldo Busi; tutte famose liti rievocati da Massimo Giletti nel suo I duellanti. Negli scorsi mesi vi è stato uno scontro tra Eleonora Daniele e Mario Adinolfi a Estate in Diretta così come quello, seppur lieve, tra Alessandro Cecchi Paone e Pippo Franco mentre si disquisiva dei “look della Madonna” proprio quando su Canale 5 Barbara d’Urso apriva la nuova edizione di Pomeriggio Cinque con una caduta dalle scale. Ed è proprio lei la protagonista della polemica sorta nel suo salotto Tv ieri pomeriggio con Paolo Brosio che ha espresso sia in diretta sia sul suo profilo Facebook tutto lo sdegno provato durante quel collegamento a Pomeriggio Cinque.

Paolo Brosio polemizza con Barbara d’Urso a Pomeriggio Cinque

Ieri pomeriggio Barbara d’Urso, per motivi di scaletta, ha dovuto posticipare il collegamento da Assisi dove si trovava Paolo Brosio per parlare del misterioso prete scomparso un mese fa in quel di Medjugorje. “Scusa Barbara” ha detto il giornalista “ma devo scappare ché mi aspettano a teatro per presentare il libro, sono 300 persone, abbi pazienza”. “L’hai presentato anche qui da noi” ha risposto la conduttrice “se vuoi lasciami Filippa [la testimone] che noi siamo una trasmissione di cronaca” al ché Brosio si è stizzito e ha così risposto “Ma io ti ho portato la notizia e la testimone, fatemi parlare adesso… Devo scappare, non posso”. La d’Urso ha provato a calmare gli animi: “Se vuoi chiedo a Publitalia di non mandare la pubblicità e di non mandare il Tg 5. Se puoi aspettare cinque minuti te ne sarei grata, non polemizzare con me, Paolo, che ci vogliamo bene”. Alla fine la pubblicità è stata mandata e al rientro in studio Paolo Brosio non era più in collegamento e la diretta è proseguita lo stesso senza che Barbara d’Urso commentasse la sua assenza.

Barbara d’Urso contro Paolo Brosio: come andrà a finire tra i due?

E’ il giornalista ad aver spiegato la situazione affidandosi a Facebook: “Come da accordo io dovevo fare un collegamento tra le 17.15 e le 17.30, tempo massimo per l’impegno preso da tre giorni per un incontro vicino il Teatro Le Stuoie della Domus Pacis Francescana. Ho atteso fino alle 17.50 invano per poi sentirmi dire di attendere fino alle 18.10. Non sono stato io a non rispettare gli accordi presi, bensì gli autori del programma e la stessa Barbara d’Urso che avevo avvertito di questo impegno”. Paolo Brosio ha in seguito sottolineato che la notizia del presunto avvistamento del prete scomparso “l’ho portata proprio a Barbara d’Urso per il rapporto d’amicizia e di collaborazione che c’è da anni. Avrei dovuto rinunciare al contributo per la costruzione dell’ospedale che viene dato in ogni presenza quando do la mia testimonianza?”. Ha inoltre precisato che in trent’anni di attività non ha mai abbandonato una diretta, ma “gli accordi, quando presi, vanno rispettati, soprattutto quando le finalità di un intervento sono la raccolta di fondi benefici”; infine ha concluso sperando di “aver chiarito molti interventi che mi avete mandato in queste ore”. E Barbara d’Urso risponderà a questo post oppure lascerà correre?

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016) e Supervisore, scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *