Detto Fatto, ricette 23 settembre: dolce di Spadafora e primo di Baleotti

By on settembre 23, 2015
foto meringata con mousse

Detto Fatto, prima ricetta: meringata con mousse di yogurt

Dopo la banana splash al cioccolato realizzata a inizio di settimana dal giovane Paolo Griffa, anche la puntata odierna di Detto Fatto è cominciata con un dolce. La conduttrice Caterina Balivo ha difatti accolto dietro ai fornelli della cucina di Via Mecenate a Milano, il pasticciere Domenico Spadafora; quest’ultimo ha realizzato la meringata con mousse di yogurt. Gli ingredienti sono presenti nella gallery che si trova alla fine dell’articolo, accompagnati dalle relative dosi. Primo passaggio: montare a velocità media gli albumi e versare a pioggia gli zuccheri continuando a montare affinché non diventi una struttura abbastanza solida; formare i dischi di meringa e cuocere in forno a 120° per almeno un’ora. La fase successiva è preparare la mousse di yogurt alla stracciatella partendo dal montare la panna con lo zucchero a velo e versare lo yogurt. Prendere una parte del composto e scioglierlo in microonde con la colla di pesce precedentemente ammorbidita in acqua fredda. Versare tutto il composto insieme e aggiungere le gocce di cioccolato. A questo punto non resta che montare la torta formando tre strati alternando un dischetto di meringa alla mousse di yogurt; caramellare e il dolce è pronto per essere servito.

Detto Fatto, seconda ricetta del 23 settembre: ravioli altoatesini

La seconda ricetta del giorno è stata presentata dal re della sfoglia, Beniamino Baleotti; quest’ultimo ha presentato ai telespettatori i ravioli altoatesini. Come prima cosa miscelare assieme la farina di segale e la farina per sfoglia; fare una fontana, aggiungere le uova e impastare. Fare riposare l’impasto sotto la pellicola trasparente per almeno 30 minuti. Successivamente, tirare una sfoglia di medio spessore con il matterello e ricavare tanti dischi omogenei con il tagliapasta rotondo (o con un bicchiere). Per il ripieno: lessare le patate con la buccia in abbondante acqua salata e in seguito, ridurle a purea; tagliare la cipolla a julienne e farla appassire nel burro. Una volta appassita, aggiungere le patate, salare e far insaporire per qualche minuto. Dopo aver fatto raffreddare il composto, in una terrina mettere la ricotta fresca con il composto di patate e mescolare con cura amalgamando con il formaggio e aggiustando di sale e pepe. Con l’ausilio di un sac à poche, mettere un pò di ripieno al centro di ogni dischetto e richiudere formando delle mezzelune; cuocere i ravioli in abbondante acqua salata per 4-5 minuti. Per il condimento: sciogliere il burro e aggiungere i semi di papavero. Scolare i ravioli e amalgamare con formaggio e con un pò di acqua per creare una crema liscia e delicata. Impiattare decorando con qualche fettina di speck precedentemente arrostite in un pò di burro per qualche minuto. Il piatto dello chef va ad aggiungersi alla lonza con le prugne cucinata ieri da Tommaso Arrigoni.

foto_meringata_con_mousse_01.jpg

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

One Comment

  1. Pingback: Detto Fatto, ricetta 5 ottobre: crostata cioccolato e noci di Spadafora | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *