Detto Fatto, ricette 25 settembre: millefoglie di strudel e cucina vegana

By on settembre 25, 2015
foto millefoglie di strudel

Detto Fatto, ricetta dolce: millefoglie di strudel

Dopo aver replicato alle critiche sul nuovo adventure game Monte Bianco (che vedremo presto sul secondo canale Rai), la conduttrice Caterina Balivo ha aperto l’ultima puntata della settimana di Detto Fatto in maniera decisamente zuccherosa. La cucina di Via Mecenate (Milano) ha accolto difatti, dietro ai fornelli, il pasticciere esperto del cambio cook Alessandro Servida; quest’ultimo ha presentato la sua versione di un piatto tipico del Trentino: millefoglie di strudel. Nel ricordare che gli ingredienti sono presenti nella gallery, si comincia dal prendere la sfoglia e bucarla con una forchetta; successivamente, cospargere la superficie con lo zucchero semolato e cuocere a 200° per 15 minuti (verso fine cottura, alzare la temperatura a 240°). A cottura ultimata e dopo averla fatta raffreddare, ottenere dei cerchi usando il coppapasta. Creare uno sciroppo con l’acqua e lo zucchero e inserirlo nelle mele; cuocere per circa 8-10 minuti ricordando di aggiungere la cannella durante la cottura. Da parte far macerare l’uva nel rum e tostare i pinoli con il pangrattato. Una volta tostati questi ultimi, grattugiare sopra il limone e farli raffreddare. Prima che la cottura delle mele finisca, inserire l’uvetta con il rum in modo che l’alcool presente evapori. Togliere le mele dal fuoco e far raffreddare. Unire la confettura di albicocche e i pinoli con il pangrattato, mescolare il tutto e, a questo punto, spalmare uno strato di confettura sul disco di sfoglia cotta e metterlo nel coppapasta come mostra la foto in gallery. Con un cucchiaio mettere una parte del ripieno e sovrapporre un altro disco di sfoglia con la confettura. Inserire un altro strato di ripieno, chiudere con l’ultimo disco di sfoglia e decorare con lo zucchero a velo.

Detto Fatto, ricetta 25 settembre: melanzane ripiene light

La seconda ricetta di oggi è stata realizzata da Paola Galloni, vecchia conoscenza di Detto Fatto ed esperta di cucina light e vegana; quest’ultima ha preparato le melanzane ripiene light. Primo passaggio: tagliare le melanzane a metà in senso verticale e privarle della polpa; sbollentarle per 5 minuti in acqua e aceto. Nel frattempo, tritare la polpa delle melanzane e saltarla in padella con l’olio extra vergine per 5 minuti circa. Scolare le melanzane e lasciarle sgocciolare capovolte. Tritare i pomodori secchi con un coltello e frullarli nel mixer assieme alle mandorle; tagliare il tofu a dadini e frullare anch’esso con il mixer insieme al cipollotto e all’origano. Unire la polpa di melanzane alla farina rossa di mandorle e al tofu frullato; farcire le melanzane, disporre queste ultime su una placca forno e cuocere per 40 minuti circa (più 5 minuti in modalità grill). Per l’insalata, condire la rucola con la vinagrette. Le ricette odierne vanno ad aggiungersi a quelle cucinate nel corso delle puntate precedenti: banana splash al cioccolato di Paolo Griffa, lonza con le prugne di Tommaso Arrigoni e meringata con mousse di yogurt e cioccolato di Domenico Spadafora. Nel corso della puntata, Caterina Balivo ha trovato anche l’occasione per fare i complimenti a una grande artista della musica italiana, Laura Pausini; quest’ultima è stata definita dalla conduttrice come una grande donna di classe (oltre che essere una cantante dalla bravura immensa).

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

3 Comments

  1. Pingback: Ricette Detto Fatto, 28 settembre: torta Saint-Honoré e zeppolone fritto | LaNostraTv

  2. Pingback: Detto Fatto, ricetta 5 ottobre: crostata cioccolato e noci di Spadafora | LaNostraTv

  3. Tania

    novembre 5, 2015 at 17:09

    Non compare la gallery con le dosi delle ricette

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *