Edwige Fenech a L’Arena: “Ecco perché sono tornata sul set”

By on ottobre 4, 2015
foto Edwige Fenech

Edwige Fenech torna in Tv con E’ arrivata la felicità

Oggi Massimo Giletti ha ospitato a L’Arena una delle donne più affascinanti del cinema italiano: Edwige Fenech. L’attrice che ha fatto sognare milioni di spettatori sta per tornare in Tv: da giovedì 8 ottobre sarà una delle protagoniste di E’ arrivata la felicità (anticipazioni prima puntata). Nella commedia sentimentale e familiare, i cui protagonisti principali sono Claudia Pandolfi e Claudio Santamaria (ecco le loro dichiarazioni), Edwige Fenech interpreta Anna Mieli, mamma di Orlando (Claudio Santamaria), moglie di Guido (Massimo Wertmuller) e nonna di Pigi e Umberto. Anna è un’insegnante in pensione, sempre politicamente corretta. La Fenech è diventata un’importante produttrice cinematografica ma non recitava più da anni. A Massimo Giletti ha spiegato perché ha deciso di tornare sul set: “Non volevo più fare l’attrice. Ho accettato solo perché il regista della serie, Riccardo Milani, è un mio grande amico ed è riuscito a convincermi dopo un lungo corteggiamento. Quando ho letto la sceneggiatura mi sono innamorata del personaggio di Anna”. L’ex regina delle commedie sexy anni 70 torna in tv con un ruolo assolutamente inedito. D’altra parte, anche nella vita è una mamma e nonna felice della piccola Asia.

Edwige Fenech a L’Arena: “Non volevo recitare più”

Edwige Fenech ha confessato a Giletti che non voleva più fare l’attrice: “A trent’anni decisi di non recitare più perché mi offrivano sempre lo stesso ruolo: la bella donna. Volevo dimostrare di saper fare altro oltre a spogliarmi. I titoli dei miei film facevano arrossire anche me. Mi vergognavo e non andavo al cinema a vederli”. Tutto è cambiato quando i suoi film non sono stati più considerati trash ma cult. Merito anche di Walter Veltroni che, tempo fa, riabilitò un film di Edwige Fenech, l’Ubalda, riconoscendogli il merito di “aver aiutato a sconfiggere risorgenti integralismi bacchettoni e a dislocare verso equilibri più avanzati il comune senso del pudore”. L’attrice ha svelato di aver visto, per la prima volta, l’Ubalda, proprio dopo aver letto la recensione di Walter Veltroni. Giletti ha fatto notare alla Fenech che se lei non si è persa, si è ribellata ed è riuscita a diventare una grande produttrice è perché ha del talento e “non ha chiuso la sua anima dentro la fisicità”. I tanti ammiratori di Edwige Fenech sperano che E’ arrivata la felicità non sia solo una parentesi ma il primo film della sua “nuova” carriera di attrice. Come si dice “il primo amore non si scorda mai”. L’appuntamento con E’ arrivata la felicità è per giovedì 8 ottobre, in prima serata, su Rai 1.

About Isabella Adduci

Nata a Cassano allo Ionio (Cosenza) nel 1978, si è laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Bari ed ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Catanzaro. Da sempre appassionata di televisione, cinema e spettacolo, ama scrivere e leggere libri di ogni genere, quotidiani, magazines. Il suo sogno è quello di diventare un apprezzato critico televisivo... sognare non costa nulla!

One Comment

  1. Pingback: Domenica In, puntata del 18 ottobre: ospiti e anticipazioni | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *