Pomeriggio Cinque: Barbara d’Urso nel panico

By on ottobre 19, 2015
Foto Barbara d'Urso

Pomeriggio Cinque: la drammatica storia di C.U.

E’ stata presa a calci e massacrata con una mazza da baseball domenica scorsa da un poliziotto, suo vicino di casa: la drammatica storia della signora C.U. ha scosso l’Italia intera. Una vicenda finita sulle prime pagine di tutti i giornali in seguito alla richiesta d’aiuto della donna, partita nella mattinata dell’11 ottobre dopo alcune telefonate al 113 e al 118. Una tragedia consumatasi nel giardino condominiale del comprensorio dove la donna vive. Il colpevole del gravissimo gesto è un poliziotto, ora sospeso dal servizio e arrestato per tentato omicidio. Tante le fratture al cranio e alle costole riportate dalla donna dopo la brutale aggressione, che attualmente è ricoverata presso l’ospedale S.Eugenio di Roma, luogo dal quale è avvenuto poco fa il collegamento in diretta con Pomeriggio Cinque, durante il quale Barbara d’Urso ha fatto raccontare alla donna, visibilmente sofferente, l’intero episodio, fin nei minimi dettagli. “Perdonami se ti ho fatto aspettare” ha asserito la conduttrice all’inizio del collegamento, scusandosi con la sua ospite e giustificandosi per aver dovuto trattare prima il caso di una ragazza incinta attualmente senza fissa dimora, che non si sentiva molto bene, caso sul quale è tornata anche subito dopo la fine del collegamento con l’ospedale S.Eugenio.

Barbara d’Urso zittisce la signora C.U.

La signora C.U., con il volto pieno di lividi, dal letto d’ospedale ha dunque raccontato la terribile vicenda ma, incalzata dalle domande di Barbara d’Urso che le ha chiesto perchè quell’uomo l’ha ridotta in queste condizioni, la vittima dell’aggressione ha svelato alcuni particolari agghiaccianti alludendo ad un presunto traffico di droga avvenuto per lungo tempo “sotto le finestre” dell’uomo ora in stato d’arresto. Sentendo tale affermazione, la conduttrice è praticamente impallidita. Aria di gelo in studio, con una Barbara d’Urso pietrificata che ha immediatamente zittito la donna pregandola di interrompere subito le sue dichiarazioni. “Non fare nomi, non parlare di cose che non c’entrano” ha asserito Barbara d’Urso palesemente in difficoltà. La donna ha quindi ripreso la parola precisando di non aver fatto alcun nome, ma sottolineando che per il reato menzionato, una certa persona ha trascorso del tempo nel carcere di Rebibbia e che quindi è tutto di dominio pubblico. A nulla, però, è servita la “censura” della d’Urso, poichè subito dopo la vittima dell’aggresione ha pronunciato il nome e il cognome del suo aguzzino, interrotta da una telefonata del suo avvocato, che ha pregato in diretta Barbara d’Urso di non fare più domande alla sua assistita. “Io non le ho chiesto nulla, è stata lei a parlare e lo ha fatto anche troppo, infatti l’ho fatta smettere proprio per evitare di incorrere in ulteriori problemi” ha quindi affermato la conduttrice, giustificandosi. Lo spazio è stato chiuso dopo pochi minuti per lasciare spazio alle ultime news sul Grande Fratello.

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *