Mara Venier e Barbara d’Urso: signore della domenica e nemiche nell’ombra?

By on novembre 26, 2015
foto barbara d'urso e mara venier

Mara Venier e Barbara d’Urso: inimicizia nascosta?

Il magico mondo della televisione è ricco e variegato, colmo fino all’orlo di programmi, talk show, soap, reality e fiction che vivono nella speranza che il consenso popolare li inondi generosamente con numerosissimi ascolti e picchi di share da far invidia alla montagna più alta del globo terrestre. In questo habitat la ricca fauna si muove, fiuta, cerca nuovi spunti, va a caccia di esclusive (“Solo per noi”), copia dai migliori (o dai peggiori), sperimenta (in pochi), floppa (in tanti) ed essendo questo un mondo in cui solo se si detiene un talento, o almeno la parvenza di averlo, si continua a sopravvivere, la nascita di rivalità, inimicizie, come anche di rapporti di stima e di sincera amicizia è assolutamente normale. C’è chi si stima a vicenda come Antonella Clerici e Maria De Filippi (e la prima ne avrebbe ben donde di avercela con la seconda visti gli ascolti registrati da Tu sì que vales ai danni di Ti lascio una canzone) e chi invece non può nemmeno incontrarsi dietro le quinte senza rischiare di far scoppiare un conflitto bellico come Barbara d’Urso e Federica Panicucci le quali, da quest’anno, sono costrette a condividere lo stesso studio. E sempre restando in tema dursesco vi è nell’ultimo mese un’inimicizia sottaciuta che dà da pensare: quella, appunto, tra Barbara d’Urso e Mara Venier. E la domanda sorge spontanea: qual è il motivo della misteriosa acredine tra le due?

Barbara d’Urso Vs. Mara Venier? Misterioso acredine tra le due

Nell’habitat chiamato show-business solo sul palco del Maurizio Costanzo Show i membri della fauna più disparati si ritrovano a conversare amabilmente senza alcuna punta di acredine sulle loro lingue, coccolati da un conduttore arrivato a superare da tempo la soglia delle porte del pantheon televisivo in cui il rispetto deferente è d’obbligo il quale, mettendo a proprio agio i suoi ospiti e offrendo a chiunque parole d’elogio, regala al suo pubblico un revival stile techetechetè con personaggi del mondo dello spettacolo, però, che vivono ancora la vita a colori. Forse Maurizio Costanzo è l’unico che riuscirebbe, in questo momento, a portare Barbara d’Urso e la zia Mara l’una di fianco all’altra. Proprio per alcune parole e gesti di quest’ultima si è potuto evincere che tra le due non scorre affatto buon sangue. Agli inizi di novembre, infatti, Mara Venier, in un’intervista rilasciata a Open Space della iena Nadia Toffa, quando le è stato chiesto cosa pensasse della conduttrice di Domenica Live e Pomeriggio Cinque, ha dichiarato che “io e lei non siamo mai state grandi amiche” però ha tenuto a dire che “la stimo perché una donna che si è fatta da sola”. Da dove nasce tale freddezza e distacco?

Mara Venier stuzzica Barbara d’Urso? Freddezza tra le due conduttrici

E lunedì, sempre la zia Mara, sul suo profilo Instagram ha voluto ringraziare i numerosi telespettatori che hanno seguito l’intervista all’Arena di Massimo Giletti così: “Piccole soddisfazioni… ascolti molto interessanti per il mio rientro in Rai per l’intervista con Massimo Giletti…”. Senza dubbio una frecciata alla Rai, che ha perso la vera “signora della domenica” (appellativo con cui il pubblico continua a riferirsi a lei), ma questi tipi di messaggi fanno pensare a quelli tipici di Barbara d’Urso la quale festeggia(va) la vittoria su Paola Perego e Salvo Sottile (Domenica In raccoglie ascolti sempre più alti) con effluvi di gioia rigorosamente accompagnati da foto fuori luogo. Che Mara Venier, utilizzando gli stessi mezzi dursiani, sfoghi la sua sottaciuta mal sopportazione nei confronti della conduttrice che non l’ha mai più ospitata nel suo salotto pomeridiani e domenicale? Oppure quel messaggio era rivolto alla collega che viene subito dopo Massimo Giletti andando a offrire una bislacca solidarietà al soldato d’Urso uscito con le ossa doloranti da molte domeniche a questa parte? Il mistero continua.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Vicecaporedattore de LaNostraTv dal 2016 e Caporedattore dal 2017, scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *