Parigi sotto attacco: Papa Francesco sgomento a Tv2000

By on novembre 14, 2015
foto papa francesco

Parigi nella morsa del terrore: l’Isis rivendica gli attentati

Il mondo intero, e non solo l’Europa, è ripiombato da ieri sera nel terrore: dopo l’11 settembre 2001, giorno dell’ormai tristemente noto attacco alle Torri Gemelle di New York, un’altra data verrà impressa nei libri di storia per ricordare una delle pagine più buie della società contemporanea: il 13 novembre 2015. E’ questa la data che gli esponenti dell’Isis, che proprio poche ore fa hanno rivendicato ufficialmente la paternità dell’attacco in un video choc trasmesso da tutte le emittenti tv, hanno scelto per seminare morte, distruzione e paura. Sette gli attacchi terroristici avvenuti ieri sera contemporaneamente a Parigi e in diversi punti della città: nessun obiettivo realmente “sensibile”, ma luoghi normali dove la gente si ritrova, punti di aggregazione scelti appositamente per dimostrare che nessuno può ritenersi realmente al sicuro e che il terrore può arrivare ovunque, in nome di una lotta che da religiosa si fa sempre più geopolitica e radicata: lo Stade de France, il teatro Bataclan, i ristoranti, la strada. Una guerra che ha seminato 128 morti accertati, 200 feriti di cui 80 in gravi condizioni e migliaia di persone attonite e terrorizzate, molte delle quali vive per miracolo. Un attacco senza precedenti in Europa, non il primo e forse non l’ultimo, in quella che sembra essere ormai un’escalation di violenza ed atrocità senza precedenti.

Papa Francesco, telefonata a Tv2000: “Tutto questo non è umano”

E’ un Papa sbigottito, attonito e dalla voce rotta quello che ha concesso poche ore fa un’intervista radiofonica trasmessa su Tv2000 e riportata prontamente in vari tg. Papa Francesco si è detto affranto per quanto accaduto e vicino alla Francia e a tutti coloro che stanno soffrendo per questo terribile attacco. Un attacco, come ha detto lo stesso Papa, che non ha nulla a che fare con la religione, perché “la religione è umana e questo non è umano”. Parole forti, fortissime dette con commozione e con la consapevolezza dell’atrocità contro la quale si sta cercando di combattere. E’ stato chiesto al Papa se questa fosse la famosa terza guerra mondiale a lungo paventata, quella guerra “a pezzi” annunciata anche dalla stessa Chiesa ed il Papa ha risposto con un filo di voce e a fatica dicendo “Questo è un pezzo. Non ci sono giustificazioni per queste cose”. Inutile dire che Papa Francesco ancora una volta condanna la violenza e le atrocità che “sono davvero incomprensibili, fatte da esseri umani”. Il Santo Padre prega ora affinchè torni la pace, ma la sua voce costernata tradisce la profonda preoccupazione che lo attanaglia e che riguarda ormai tutti quanti.

About Claudia Giordano

Milanese di nascita e romana d’adozione. Giornalista, web editor e social media strategist, nel 2013 ha fondato il suo blog BlondyWitch.com che punta i riflettori sul mondo della moda a 360°. Laureata in Moda e Costume, con un Master in Marketing e Comunicazione e uno in Social Media, è appassionata di tv e gossip, ma anche di marketing, musica rock e astrofisica. Ama scrivere di ciò che la appassiona ed esprimere la sua creatività a tutto tondo attraverso parole ed immagini.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *