Barbara d’Urso, Liorni-Parodi e l’ospite ubiquo: La vita (non) in diretta?

By on gennaio 28, 2016
foto Barbara d'Urso studio 11

Barbara d’Urso e Liorni-Parodi: il mistero dell’ospite ubiquo

Le gaffe sono all’ordine del giorno e nessun’altra come Barbara d’Urso ne sa qualcosa. Dalla sua epica caduta avvenuta a settembre proprio all’inizio della prima puntata di Pomeriggio Cinque alla gaffe sul sesso del nascituro di Guendalina Tavassi, dai nomi storpiati fatti vedere a Striscia La Notizia fino alla dimostrazione in diretta di avere le idee molto confuse, la signora del pomeriggio e della domenica di Canale 5 è una che di gaffe e incidenti se ne intende. Ma quest’oggi, stranamente, la conduttrice (che ringrazia i suoi fan sui social) si è rivelata innocente per quanto concerne un episodio che ai telespettatori e agli utenti di Twitter non è di certo passato inosservato. Come il pubblico saprà un paio di giorni fa alla stazione Termini di Roma un uomo di quarantaquattro anni, Luca Campanile, ha scatenato il panico per via di un fucile giocattolo che teneva in mano, regalo per il suo figlio di otto anni. L’uomo, ignaro di aver scatenato l’imponente apparato antiterroristico, ora rischia una denuncia per aver procurato l’allarme. L’uomo si è giustificato dicendo di non averne saputo nulla e gli interrogativi sull’attuale sicurezza nelle stazioni sono fioccate come candidi fiocchi di neve. Quest’oggi l’uomo è stato ospite di Barbara d’Urso e della coppia Marco Liorni e Cristina Parodi alla stessa ora. Com’è potuto accadere? Che uno dei programmi non sia affatto in diretta come si professa? Oppure l’ospite in questione ha in dote un potere che nessuno può vantare di avere?

Barbara d’Urso, Liorni-Parodi e lo stesso ospite: il bello della (non) diretta?

Oggi 28 gennaio a Pomeriggio Cinque e a La vita in diretta, alla stessa ora, è stato ospite Luca Campanile, l’uomo che ha allertato le orecchie e gli occhi sensibili della sicurezza della stazione Termini di Roma per via di un fucile giocattolo, e il pubblico televisivo e il web si sono immancabilmente chiesti com’è stato possibile un episodio del genere. Che la natura abbia donato all’uomo il dono dell’ubiquità? Oppure uno dei due programmi ha mandato in onda l’intervista preregistrata? Ovviamente la seconda. Se molti, soprattutto gli utenti indignati di Twitter, che hanno cinguettato lo strano caso di ubiquità, avrebbero messo la mano sul fuoco sulla colpevolezza di Barbara d’Urso, salvando dall’accusa la coppia Marco Liorni e Cristina Parodi, a quest’ora avrebbero delle ustioni serie sulla mano perché è stata la bislacca di Cologno Monzese a fugare ogni dubbio citando l’ora esatta dopo il termine dello spazio dedicato all’ospite in questione. Barbarella si era già ritrovata in una situazione più o meno simile quando il nonno di un bambino conteso tra due genitori è diventato l’ospite conteso tra La vita in diretta di Paola Perego e Pomeriggio Cinque della stessa Barbara d’Urso la quale si è vista scippare il nonno in diretta accusando i colleghi rivali di essere stati poco civili. E se in quell’occasione era mancato il tatto quest’oggi ai due conduttori di Rai Uno è mancata proprio la diretta.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Vicecaporedattore de LaNostraTv dal 3 Ottobre 2016, scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *