Miriam Leone torna in tv con 1992 – La Serie e Non uccidere. Poi il cinema

By on
Foto Miriam Leone

Miriam Leone: il ritorno in tv con due ruoli completamente diversi

I fan di Miriam Leone, che sono rimasti orfani dell’ex Miss Italia dopo la sospensione anticipata della serie crime Non uccidere su Rai 3 ad ottobre scorso, si consolino perchè la siciliana sta per tornare in tv. Il nuovo anno si apre alla grande per Miriam Leone, infatti, il pubblico italiano potrà vederla sul piccolo schermo protagonista in due fiction, già dai prossimi giorni. Dopo un 2015 in cui è stata consacrata come vera attrice e non solo come una ex Miss Italia e che ha chiuso vincendo un Telegatto Speciale, assegnatole della redazione di Tv Sorrisi e Canzoni, la Leone inizierà il 2016 come personaggio di punta della fiction italiana. Da venerdì 8 gennaio, su La7 in prima serata, sarà Veronica Castello, la escort di alto bordo in cerca di successo in 1992 – La Serie. Dal giorno dopo, sabato 9, poi il pubblico potrà vederla in prima serata su Rai 3, dove vestirà, ancora una volta, i panni dell’ispettrice di polizia Valeria Ferro nelle restanti sei puntate di Non uccidere. Due personaggi completamente diversi che, però, hanno conquistato e intrigato i telespettatori allo stesso modo.

Miriam Leone tra “1992 – La serie” e “Non uccidere”

1992 – La Serie, dopo il debutto su Sky, adesso, arriverà in chiaro su La7, dove ogni puntata sarà preceduta da uno speciale del direttore del Tg La7 Enrico Mentana. Le dieci puntate, che compongono la serie ideata da Stefano Accorsi e di cui sono in programma due sequel, racconteranno in chiave romanzata l’inchiesta di Tangentopoli, scattata nel 1992 con l’arresto del politico Mario Chiesa. In 1992 – La Serie il personaggio di Miriam Leone si inserirà in un contesto di pubblicitari senza scrupoli, politici ed imprenditori corrotti, giudici e inquirenti in prima linea. Il giorno successivo, poi, l’attrice cambierà rete e cambierà ruolo, passerà da La7 a Rai 3 e, smessi i panni della soubrettina che fa di tutto per il successo, indosserà quelli di Valeria Ferro, ispettore della Mobile di Torino con un passato complicato alle spalle nella serie noir Non uccidere. Valeria si occupa di crimini avvenuti in ambito familiare e anche nella sua famiglia, in passato, c’è stato un delitto: sua madre, interpretata da Monica Guerritore, ha ucciso il marito e, ora, dopo diciassette anni di prigione è tornata a casa. Il passato che ritorna, quindi, per la dura e travagliata Valeria e con questo torna una madre che lei stenta a perdonare.

Miriam Leone protagonista anche al cinema

Miriam Leone, però, è inarrestabile e sta sfruttando al massimo questo momento d’oro arrivato meritatamente e con grande sorpresa dei più scettici. La bella catanese sarà anche al cinema in due film: il 24 marzo dovrebbe uscire nelle sale Un paese quasi perfetto mentre è ancora incerta la data di uscita di In guerra per amore. Il primo, girato in Basilicata e diretto da Massimo Gaudioso, racconta quello che avviene in un villaggio quando agli abitanti viene promessa la costruzione di una fabbrica, a patto che convincano un medico a trasferirsi là. Nel cast, oltre alla Leone, ci sono anche Fabio Volo, Silvio Orlando e Carlo Buccirrosso. Il secondo film, in cui Miriam Leone è protagonista, è diretto dal pluripremiato Pif e racconta una storia d’amore ambientata in Sicilia durante lo sbarco degli americani nell’isola nel 1943.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.
Articolo aggiornato il

One Comment

  1. Pingback: Miriam Leone, dalle fiction a Le Iene: con lei Geppi Cucciari | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *