C’è posta per te: Jude Law, il bravo ragazzo che non dice bugie e non ha segreti

By on
foto c'è posta per te

C’è posta per te: Jude Law apre la puntata

Come accade ogni sabato sera da cinque settimane a questa parte, Maria De Filippi apre C’è posta per te con l’ospite più prestigioso e atteso della puntata e lo ha fatto anche questa sera. Ad aprire la quinta puntata del people show di Canale 5 è stato l’attore britannico Jude Law, protagonista della prima storia, quella di Nicolò che ha voluto fare un regalo a sua madre, chiederle scusa per non essere stato un bravo figlio e dirle quanto le vuole bene. Il ragazzo ha scelto lui perchè è l’attore preferito dalla madre, che quando lo vede resta quasi imbambolata e smette di fare qualunque cosa. Jude Law è entrato in studio, come tutti gli ospiti che lo hanno preceduto, tra le urla e gli applausi del pubblico di C’è posta per te. E Maria De Filippi, molto emozionata e felice di essere riuscita a fare anche questo colpo, non si è lasciata sfuggire l’occasione di intervistarlo ovviamente.

C’è posta per te: Maria De Filippi intervista Jude Law

Così la conduttrice di C’è posta per te ha fatto un piccolo gioco con lui, che ha raccontato di parlare un po’ l’italiano e che questo era l’ultimo giorno che passava a Roma dopo esserci stato sei mesi. La De Filippi gli ha spiegato che gli avrebbe detto delle parole e che lui avrebbe dovuto dire quello che gli fosse venuto in mente sentendole. La prima parola è stata “amore” e Jude Law ha parlato subito della sua famiglia e dei suoi cinque figli, che sono tutto per lui. La seconda è stata “soldi” che, secondo l’attore, sono utili e importanti ma non devono essere l’unico scopo e motivazione nella vita. E Jude Law è proprio un bravo ragazzo, perchè, alle parole “segreti” e “bugie” ha detto che nel lavoro dice bugie ma che, nella vita, ha capito che è meglio non dirne perchè la sincerità e l’onestà pagano sempre, mentre le menzogne prima o poi vengono scoperte. Dopo questa breve chiacchierata c’è stata la consegna della posta ad Annamaria, la madre di Nicolò.

C’è posta per te: Jude Law cambia la liturgia del people show

Annamaria è arrivata nello studio di C’è posta per te, dove la liturgia del programma è stata stravolta. Non c’era più la busta, che Jude Law aveva “aperto”, dopo aver ricevuto da Maria De Filippi il famoso telecomando che, a volte, gela le speranze di chi si rivolge a lei mentre, altre, le accende. Lo studio era al buio perchè Nicolò è così che sente la sua vita adesso che suo padre è morto. Lui vuole riportare la luce e vuole chiedere a sua madre scusa perchè, da quando è morto il padre, non l’ha sostenuta come avrebbe voluto. La donna, dopo la scomparsa del marito, ha dovuto rimboccarsi le maniche per pagare i debiti che hanno gettato la famiglia, fino a quel momento più che agiata, in una condizione economica difficile. E la luce, a poco a poco, è tornata nello studio di C’è posta per te e con essa anche Jude Law, che ha ascoltato il racconto di Maria nascosto tra il pubblico. L’attore, naturalmente, ha portato dei regali: una coperta fucsia a pois, un biglietto per un viaggio in America e, infine, Maria De Filippi ha proposto a Nicolò la scelta tra tre vestiti adatti per andare a discutere la tesi di Laurea. Questo perchè una grande preoccupazione di Annamaria era che il figlio non avesse un vestito per questa occasione così importante. E Nicolò ha scelto proprio quello consigliato da Jude Law.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *