La vita in diretta, Cristina Parodi intervista Martine Brochard: il dramma della malattia

By on febbraio 18, 2016
foto Martine Brochard

Martine Brochard a La vita in diretta: la malattia e la perdita del marito

Puntata ricca di emozioni a La vita in diretta. Il rotocalco di Rai1 ha chiuso la prima parte del programma con l’intervista toccante di Cristina Parodi a Martine Brochard. L’attrice francese, conosciuta sul piccolo schermo per fiction come Il bello delle donne, Vento di Ponente, La squadra, Il peccato e la vergogna, ha raccontato a La vita in diretta il dramma vissuto nel 2003, quando le è stata diagnosticata la leucemia, e il dolore per la perdita del marito nel 2006. Dopo le parole di Paolo Belli di ieri e le confidenze di Gabriel Garko sulle critiche di Sanremo di sabato scorso, il contenitore di Rai1 ha puntato i riflettori sulla vita di Martine Brochard, raccontando gli anni difficili vissuti dall’artista e la sua rinascita. “Quando mi hanno comunicato della mia malattia mi è crollato il mondo addosso – ha ammesso l’attrice – si è fermato il mondo, ho avuto una reazione orrenda, mi sono detta: “Perchè è successo proprio a me, non è giusto!”.

La vita in diretta: Martine Brochard svela il suo dramma da Cristina Parodi

“Mio marito è rimasto senza parole – ha proseguito Martine Brochard a La vita in direttaa mio figlio ho dato questo peso enorme. Non siamo mai pronti a queste notizie”. Ripensando alla sua reazione e guardando indietro al 2003, Martine ha ammesso: “Ero proprio brutta, non mi piacevo”. L’artista ha poi raccontato a Cristina Parodi come la fede le abbia dato la forza per reagire e superare il dramma della malattia e la morte del marito, Franco Molè. “Quando ho accettato la mia malattia ho riacquistato il mio equilibrio, ho trovato la pace interiore”. La Brochard ha affermato che la leucemia e le chemio sono servite per affrontare il dramma che ha colpito il marito, morto nel 2006 per un male incurabile. Sul rapporto con Franco Molè, Martine ha ammesso: “E’ stato un grande amore…anzi è un grande amore”. “Tutto quello che ho passato mi ha fatto riscoprire la vita – ha proseguito – ora apprezzo anche le piccole cose”. L’attrice, autrice del testo I miracoli esistono solo per quelli che ci credono incentrato sulla malattia e la rinascita, ha affermato che difronte alle avversità della vita bisogna reagire e avere lo sguardo rivolto verso gli altri. Martine ha dichiarato che i nipoti, il figlio e la nuora, sono la sua forza, lanciando un messaggio di speranza e affermando che bisogna sempre credere nella guarigione e aver fiducia in Dio.

About Simona Tranquilli

Nata a Latina il 16 Maggio 1983, dopo il Liceo Scientifico ha capito che la sua strada è la scrittura. Ha conseguito la Laurea Specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo” presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma. Durante il periodo universitario ha lavorato prima presso un quotidiano e poi per un settimanale della provincia di Latina, trattando temi di attualità e spettacolo. Moglie e mamma tuttofare, ama viaggiare e praticare sport ma, soprattutto, è un'appassionata di televisione. Predilige i programmi di intrattenimento leggero e le serie televisive.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *