Sanremo 2016, parlano gli Stadio: esiste l’alternativa ai talent

By on febbraio 15, 2016
foto sanremo Stadio

Festival di Sanremo: gli Stadio contro i talent?

Sabato sera è calato il sipario sulla sessantaseiesima edizione del Festival di Sanremo: hanno trionfato gli Stadio con la canzone “Un giorno mi dirai” che si è aggiudicata anche il premio della stampa e quello per il miglior arrangiamento. Gli Stadio hanno vinto anche nella serata delle cover con “La sera dei miracoli” di Lucio Dalla. A dire il vero, la vittoria degli Stadio è arrivata un po’ a sorpresa, tutti si aspettavano che vincesse uno dei giovani usciti dai talent. E infatti, Francesca Michielin, vincitrice di X Factor, è arrivata seconda e Deborah Iurato, vincitrice di Amici, si è classificata terza in coppia con Giovanni Caccamo. Invece ha vinto una band storica che la televisione non l’ha mai fatta. A tal proposito, il leader degli Stadio, Gaetano Curreri, intervistato dal Corriere della Sera, dice: “Noi siamo la dimostrazione che non si è costretti a passare dai talent show, esiste un altro modo per emergere che è quello di studiare e impegnarsi. Siamo di un’epoca diversa ma le nostre canzoni sono più famose di noi”. Secondo Curreri, ora che i Pooh hanno deciso di sciogliersi, gli Stadio hanno il dovere morale di portare avanti la storia dei gruppi.

Gli Stadio dopo la vittoria a Sanremo: “Le band sono pezzi di storia”

“La moda dei talent per anni ha fatto ostruzionismo. Auguro ai Dear Jack di ripartire dall’eliminazione e di trovare qualcuno come Lucio Dalla che gli insegni e uno come Vasco Rossi che li supporti come è successo a noi”. Nonostante il giudizio non proprio positivo nei confronti dei talent, gli Stadio, rinunciando a partecipare all’Eurovision Song Contest che gli spettava di diritto in quanto vincitori del Festival di Sanremo, hanno regalato una grande opportunità alla seconda classificata, Francesca Michielin. Sarà infatti la giovane cantante a rappresentare l’Italia a Stoccolma il 14 maggio: “Ci piacerebbe partecipare ma abbiamo un tour da portare in giro. E poi preferiamo che lo faccia un giovane, noi ci sentiremmo pesci fuor d’acqua”. Un atto di grande generosità quello degli Stadio da cui i giovani che si affacciano ora al mondo della musica hanno tanto da imparare. Ma cosa ne penserà, ad esempio, Maria De Filippi, che ha scovato tanti talenti con Amici cinque dei quali hanno partecipato a questa edizione del Festival di Sanremo, dell’opinione di Gaetano Curreri sui talent? Non è forse questa l’unica strada per sfondare nel mondo della musica ormai?

About Isabella Adduci

Nata a Cassano allo Ionio (Cosenza) nel 1978, si è laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Bari ed ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Catanzaro. Da sempre appassionata di televisione, cinema e spettacolo, ama scrivere e leggere libri di ogni genere, quotidiani, magazines. Il suo sogno è quello di diventare un apprezzato critico televisivo... sognare non costa nulla!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *