Cotto e Mangiato, ricetta di Pasqua: treccia di marmellata

By on marzo 25, 2016
foto Tessa Gelisio pasqua

Cotto e Mangiato, ricetta del 25 marzo: treccia di marmellata

Un altro piatto prelibato ha chiuso Studio Aperto questo venerdì. Tessa Gelisio ha proposto, in previsione della Pasqua, la treccia di marmellata. La regina dei fornelli Mediaset al timone di Cotto e Mangiato dal 2010, ha preso con successo il testimone di Benedetta Parodi, proponendo al pubblico di Italia1 piatti gustosi e originali. Anche oggi, venerdì 25 marzo, la conduttrice ha allietato i telespettatori con un dessert unico, perfetto per i giorni di festa, per viziare i propri commensali. Venerdì scorso le treccine fritte avevano chiuso Studio Aperto in dolcezza, delle frittelle gustose per chiudere il pasto. Qualche settimana fa Tessa Gelisio aveva proposto invece una ricetta classica: la torta di mele. Il mese di marzo a Cotto e Mangiato si era aperto con un dolce golosissimo al cioccolato: la torta cuor di panna. Oggi Tessa Gelisio ha pensato un dessert ideale per la merenda, ma perfetto anche per terminare i pasti con una nota dolce e golosa. Il piatto proposto oggi a Cotto e Mangiato richiede una spesa di circa 5-6 euro e una preparazione di poco più di 3 ore.

Ricette Cotto e Mangiato: la treccia di marmellata, 25 marzo

Per realizzare la ricetta di oggi, la treccia di marmellata, proposta da Tessa Gelisio a Cotto e Mangiato, in una impastatrice versare: 1 uovo, 60 grammi di zucchero, mezzo cubetto di lievito di birra (precedentemente sciolto in 400 grammi di latte), un pizzico di sale, 90 grammi di burro, 150 grammi di farina setacciata. Amalgamare bene il tutto fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo, quindi lasciare lievitare l’impasto per circa 1 ora e mezza. Terminato questo tempo dividere il composto in tre parti uguali, stenderle e riempire con la marmellata. Tessa Gelisio ha suggerito di utilizzate il ripieno che più amiamo, lei ha utilizzato la marmellata di mirtilli. Arrotolare la pasta, senza far uscire il ripieno e intrecciare i tre filoncini creati. A questo punto lasciare lievitare ancora 1 ora. Dopodichè spennellare con il tuorlo, spolverare con lo zucchero di canna e portare in forno a 180 gradi per 20 minuti. Ecco pronto un dolce, a detta di Tessa Gelisio, delizioso, perfetto per la merenda e non solo, in grado di allietare la festa di Pasqua. La gallery fotografica, con alcune immagini imperdibili del piatto, è disponibile in basso alla fine dell’articolo. Oltre al dolce che ha chiuso oggi Studio Aperto i più golosi possono puntare anche sulla Saint-honorè realizzata ieri da Riccardo Facchini a La prova del cuoco. Il alternativa ecco la millefoglie di colomba di Matteo Torretta a Detto Fatto.

foto_treccia_di_marmellata_01.jpg

About Simona Tranquilli

Nata a Latina il 16 Maggio 1983, dopo il Liceo Scientifico ha capito che la sua strada è la scrittura. Ha conseguito la Laurea Specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo” presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma. Durante il periodo universitario ha lavorato prima presso un quotidiano e poi per un settimanale della provincia di Latina, trattando temi di attualità e spettacolo. Moglie e mamma tuttofare, ama viaggiare e praticare sport ma, soprattutto, è un'appassionata di televisione. Predilige i programmi di intrattenimento leggero e le serie televisive. Supervisore de LaNostraTv, scrive per il sito dal 2014.

One Comment

  1. Pingback: Cotto e Mangiato dolci: frolla sbriciolata al cacao | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *