Domenica Live: Ivana Spagna incontra la sosia. Guerra finita?

By on aprile 10, 2016
foto Ivana Spagna

Ivana Spagna e Wanda Fisher si incontrano a Domenica Live

Di ritorno negli studi di Cologno Monzese di Domenica Live, è la bionda cantante delle famose canzoni “Easy Lady” e “Gente come Noi”, Ivana Spagna. Dopo l’intervista di Barbara d’Urso all’artista che, un mese fa dichiarava la sua verità in merito alla questione con la sosia Wanda Fisher, accusata da Ivana di spacciarsi per lei ad alcune serate a cui ha partecipato, la conduttrice coglie oggi l’occasione di invitarla di nuovo in studio, proprio per far finalmente conoscere le due, dopo tanti anni di diverbi. Il 6 marzo scorso, fu infatti proprio Barbara d’Urso a proporre questo primo incontro ad Ivana Spagna con la sosia, subito dopo la decisione della signora Spagna, di chiudere la faccenda con Vanda Radicchi, alias Wanda Fisher. L’intervista comincia con l’ingresso in studio di Ivana Spagna, successivamente raggiunta dalla sosia, che si presenta in studio con le locandine per provare la sua innocenza riguardo le accuse arrecatele. Wanda Fisher, si dimostra subito felice di incontrare finalmente una grande artista come Ivana Spagna, mostrandosi però al contempo, risentita delle cose sul suo conto affermate da Ivana. La signora Spagna, comincia poi a spiegare la questione, cominciando dal manifesto pubblicitario di “Lupi Solitari” il suo tour dell’anno 1996, perfettamente identico a quello usato dalla Fisher, che si giustifica dicendo che ad occuparsi della pubblicità, è l’impresario, e quindi di non essere al corrente delle scorrettezze, nel caso ci fossero state. Wanda, mostrandosi sorpresa della perfetta somiglianza dei manifesti, continua poi dicendo che può esser stata una coincidenza a far succedere l’identicità, scatenando le risa di Spagna.

Wanda Fisher si spaccia per Ivana Spagna? La testimonianza

Anni di scontri tra Wanda Fisher ed Ivana Spagna, che oggi si sono incontrate per conoscersi in diretta su Canale 5. Ivana, aveva deciso di querelare per la seconda volta la sosia Wanda Fisher, storica corista di Mina e Vasco Rossi, per aver preso parte a serate senza dichiarare di essere la sua sosia e per giunta, di essere protagonista di scortesie nei confronti dei suoi fans, rifiutandosi di fare autografi. La questione, poi conclusa col ritiro della querela da parte di Ivana Spagna, ai danni della Fisher, con la speranza che la signora Wanda non le provochi più danni, questa sera pare essersi placata, ma a sopraggiungere, durante questo incontro, è una testimonianza di una sostenitrice di Ivana Spagna, che racconta di una serata nell’anno 2011, in cui Wanda Fisher fingeva di essere Ivana. La donna, racconta delle persone presenti quella sera, convinte di aver fatto la fotografia con Ivana Spagna. La Fisher, ciò nonostante, si difende dicendo che la donna ha testimoniato il falso, seguita poi da Ivana che difende la ragazza affermando di essere seria e di conoscerla di persona. Nonostante la testimonianza, la faccenda sembra oggi chiudersi definitavente e sul finire, Barbara d’Urso vuole poi ricordare dell’ennesima coincidenza, ovvero dell’uscita del nuovo singolo di Ivana Spagna, dal titolo “Dance”, contemporaneamente a quello di Wanda Fisher dal titolo “Esta Vida bum bum bum”. Dopo avere ascoltato un estratto del singolo della Fisher, Ivana Spagna chiude l’intervista esclamando: “Almeno i titoli sono diversi!”.

About Rossella d'Orsi

Nata nel 1995, ha conseguito nel 2014 la maturità classica ad indirizzo socio psico pedagogico, per poi diventare studentessa di Scenografia. La sua vita è legata all'arte. Balla dall'età di 7 anni, partecipando a spettacoli, concorsi, programmi televisivi. Appassionata di Tv, musica, cinema e fotografia, per lei l'arma vincente nella vita, così come nello spettacolo, è la semplicità con le sue tante pregiate sfumature.

2 Comments

  1. Pingback: Domenica Live, Lorenzo Crespi torna a Mediaset. L’annuncio | LaNostraTv

  2. Pingback: Domenica Live, Lorenzo Crespi torna a Mediaset. L’annuncio - AllNews24

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *