Lorella Cuccarini elogia Raffaella Carrà. Pace fatta?

By on aprile 4, 2016
foto lorella cuccarini

Lorella Cuccarini, le parole su Raffaella Carrà

E’ ritornata a distanza di pochi mesi a La vita in diretta. Lorella Cuccarini è stata accolta a braccia aperte da Cristina Parodi nello studio 3 di via Teulada a Roma. Ad accompagnare l’artista romana anche l’applauso del pubblico. Un ritorno gradito nel pomeriggio di Rai1, la conduttrice ha calcato di nuovo il palcoscenico de La vita in diretta in occasione dell’avvio della settimana di raccolta fondi per Trenta ore per la vita di cui è testimonial dal 1994. Lo scorso dicembre la più amata degli italiani aveva svelato a La vita in diretta un dettaglio inedito su Laura Pausini, oggi ha raccontato un aneddoto che risale agli esordi della sua carriera. A 13 anni, infatti la Cuccarini ha partecipato allo storico programma Ma che sera condotto proprio da Raffaella Carrà. L’artista ha sottolineato l’emozione provata, affermando che, anche se in quell’occasione non c’è stato un grosso contatto con la showgirl bolognese, entrare in uno studio televisivo e guardare Raffaella Carrà era stato indescrivibile. “Quando sono tornata a casa ero talmente entusiasta per l’evento che mi è venuto un attacco d’orticaria che è durato 48 ore”, ha ammesso Lorella Cuccarini.

Lorella Cuccarini a La vita in diretta: l’impegno sociale

Lorella Cuccarini ha raccontato a Cristina Parodi di essere sempre stata molto determinata e di aver sempre avuto la consapevolezza di voler diventare una danzatrice. “Raffaella Carrà per me era un mito da emulare”, ha dichiarato a La vita in diretta. La 50enne ha speso solo parole positive per la Carrà, segno che la bufera mediatica che si era scatenata lo scorso anno per la mancata partecipazione della Cuccarini a Forte Forte Forte è un ricordo lontano. Riguardo alla sua vita privata la showgirl ha ammesso di non avere lati oscuri: “Vado sempre verso la luce, i lati oscuri non mi piacciono”. Sul progetto home di Trenta ore per la vita Lorella Cuccarini ha sottolineato l’importanza di mantenere il nucleo famigliare di un paziente anche quando le terapie richiedono la lontananza da casa. “Oltre alle cure mediche – ha proseguito la Cuccarini – aver i famigliari vicino e creare degli spazi in cui riproporre l’intimità della propria casa è fondamentale”. L’artista ha dichiarato che il suo impegno è tutto l’anno, non solo durante la settimana di raccolta: “L’obiettivo è vedere realizzati i progetti…si scopre un Italia meravigliosa – ha ammesso la 50enne – dei genitori che, anche se provano un dolore immenso, sanno dare tanto coraggio”.

About Simona Tranquilli

Nata a Latina il 16 Maggio 1983, dopo il Liceo Scientifico ha capito che la sua strada è la scrittura. Ha conseguito la Laurea Specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo” presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma. Durante il periodo universitario ha lavorato prima presso un quotidiano e poi per un settimanale della provincia di Latina, trattando temi di attualità e spettacolo. Moglie e mamma tuttofare, ama viaggiare e praticare sport ma, soprattutto, è un'appassionata di televisione. Predilige i programmi di intrattenimento leggero e le serie televisive. Supervisore de LaNostraTv, scrive per il sito dal 2014.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *