Detto Fatto dolci: la millefoglie ai frutti rossi di Michel Paquier

By on settembre 6, 2016
foto millefoglie di Paquier

Detto Fatto: ricetta millefoglie ai frutti rossi di Michel Paquier

Seconda puntata stagionale oggi per Detto Fatto, il programma pomeridiano di Rai2 condotto da Caterina Balivo e interamente dedicato ai tutorial, dove ieri Ciccio Pizza ha proposto una versione dolce delle pizzelle fritte, dette anche “montanare”. Protagonista dell’appuntamento odierno di Detto fatto è stato invece un dolce molto semplice da realizzare, con un tocco estivo: trattasi della millefoglie ai frutti rossi di Michel Paquier, la cui ricetta è illustrata di seguito. Per fare la base serve semplicemente un rotolo di pasta sfoglia, da stendere e bucherellare con l’aiuto di una forchetta. Farlo poi riposare in frigorifero per almeno mezz’ora e successivamente infornarlo per 30 minuti a 180 gradi. E’ consigliato, per ottenere una sfoglia di forma regolare, liscia e non alta più del dovuto, appoggiarvi sopra un foglio di carta da forno e una teglia. Quando la pasta è cotta, spolverarla con dello zucchero a velo e continuare a scaldarla a 230 gradi per una trentina di secondi. Nel frattempo lo zucchero caramellizza e dà origine ad una superficie croccante e lucida che manterrà il dolce fragrante. Finita la cottura, spolverizzare la sfoglia con zucchero a velo e cuocerla ancora in forno a 230 gradi per altri 30 secondi.

Dolci Detto Fatto: Michel Paquier e la millefoglie ai frutti rossi

Per preparare la millefoglie ai frutti rossi firmata Detto Fatto bisogna procedere poi con la crème diplomate alla vaniglia, per la cui realizzazione servono: 1 bacca di vaniglia, 150 grammi di panna fresca, 25 grammi di amido di mais, 50 grammi di zucchero, 3 rossi e 250 grammi di latte. Si deve tagliare la mezza bacca di vaniglia in due e recuperare i semi. Immergere nel latte e portare al punto di ebollizione. Mescolare i rossi d’uovo con lo zucchero e l’amido di mais. Aggiungere il composto al latte appena allontanato dal fornello e far bollire per mezzo minuto. Travasare subito in un contenitore (meglio se basso e largo) per far si che non si formi la crosta. Coprire immediatamente la crema facendo aderire la pellicola alimentare e porre in frigorifero. Successivamente mescolare la crema fredda con la frusta per farla diventare omogenea e liscia. Infine montare la panna.

Detto Fatto: millefoglie ai frutti rossi. La ricetta di Michel Paquier

Per ultimare la millefoglie ai frutti rossi di Michel Paquier si deve realizzare la composta ai frutti rossi. Gli ingredienti utili sono: 30 grammi di zucchero, 100 grammi di fragole, 100 grammi di lamponi, 100 grammi di more e 4 grammi di pectina (in alternativa 6 grammi di colla di pesce). Bisogna dunque frullare i lamponi, i mirtilli e le more con il mixer, filtrando poi tutto. Scaldare in una casseruola la polpa: appena questa è tiepida unirvi lo zucchero e la pectina (o la colla di pesce) precedentemente mescolati. Bollire per una ventina di secondi. Far raffreddare e porre in frigorifero fino all’utilizzo. Tagliare quindi la sfoglia (usando un coltello a sega della forma desiderata): ad esempio 3 dischi da 20 centimetri. Sul primo formare uno strato di creme diplomate con un sac a poche. Far gocciolare la composta a filo con un cucchiaio, formando una serie di cerchi concentrici. Adagiare il secondo disco e ripetere la stessa operazione. Sul terzo disco fare un foro (di circa 12 centimetri) con un tagliapasta e porlo sugli altri due. Decorare il foro centrale usando i frutti rossi e gocce di composta di frutta.

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale e Supervisore del sito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *