Tu si que vales: Teo Mammucari punzecchia la Venier

By on ottobre 22, 2016
Foto Teo Mammucari

Teo Mammucari a Tu si que vales: frecciatina a Mara Venier

Il sabato sera di Canale 5 si colora di risate e allegria. Tu si que vales entra nelle case degli italiani portando tutta la sua ventata d’aria fresca. Merito sicuramente della giuria affiata composta da Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi. Da quest’anno la new entry è rappresentata da Teo Mammucari, il mattatore che con la sua verve e il suo spirito scorretto è riuscito a imporsi evitando di scomparire sotto le ingombranti ombre dei suoi colleghi. L’atmosfera in studio, però, sarebbe decisamente più sciolta se tra Teo Mammucari e Mara Venier (giudice popolare) scorresse buon sangue. E stando alle frecciatine e a un episodio in particolare sembra proprio che questo scenario sia il più vicino alla realtà dei fatti.

Mara Venier bersagliata da Teo Mammucari. E’ successo a Tu si que vales

E’ successo pochi minuti fa a Tu si que vales. Poco prima di un’esibizione di un giovane mago Teo Mammucari si è sentito chiedere se vedesse e conoscesse i quattro semi della carte. Il giudice, piccato, ha subito risposto “Certo che li vedo, non sono mica Mara Venier”, lanciando una frecciatina alla giudice popolare. Quest’ultima, presa sul vivo, ha risposto “Se me le metti davanti io le vedo”. Ma non è finita qui; infatti poco dopo, durante l’esibizione di un uomo in grado di pronunciare uno scioglilingua dietro l’altro, Teo Mammucari ha chiesto alla Mara Venier se fosse in grado di dirne almeno uno. Accontentato, la conduttrice/giudice ha concluso dedicandogli un bel gesto dell’ombrello. Insomma, la lite tra la Venier e Mammucari sembra essere confermata di puntata in puntata.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016) e Supervisore, scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *