Barbara d’Urso si commuove in diretta a Pomeriggio 5

By on gennaio 19, 2017
Foto Barbara d'Urso Piange

Barbara d’Urso sofferente a Pomeriggio 5: il motivo

Ieri mattina il terremoto si è nuovamente palesato colpendo le Marche, l’Abruzzo, l’Umbria e il Lazio, accanendosi sulle popolazione che hanno già sofferto abbastanza. Stamattina una valanga ha colpito un hotel nel pescarese. L’hotel si chiamava Rigopiano ed era tra le località preferite da Barbara d’Urso. Se la prima ad abbassare i toni ridanciani di un programma televisivo è stata Antonella Clerici con il suo La prova del cuoco, andato in onda comunque, la seconda è stata proprio la conduttrice di Pomeriggio Cinque che pochissimi minuti fa, nell’anteprima del programma, ha iniziato con un basso tono di voce e la commozione sempre più incipiente. Le sue parole sono state:

“Un posto con un grande cuore […] io sono stata molte volte lì […] per mia fortuna ho ricevuto l’amore di quella gente che io ho amato e continuo ad amare”.

Pomeriggio Cinque: Barbara d’Urso in difficoltà. Ecco perché

Non sarà il solito Pomeriggio 5 quest’oggi. Il terremoto che ha colpito Marche, Lazio, Abruzzo e Umbria ieri mattina, oltre alla valanga che ha spazzato via l’Hotel Rigopiano nel pescarese, sarà ovviamente l’argomento principale di questa puntata e i toni saranno più seri, pacati, ricchi di dolore. Barbara d’Urso ha iniziato poco fa la trasmissione dicendo che quell’hotel spazzato via dalla valanga era uno dei suoi posti del cuore dove ha passato moltissime vacanze natalizie. Conosceva le persone che ci lavoravano e anche su Instagram ha postato il suo ricordo di quel luogo. “L’hotel Rigopiano era il mio nido nel quale mi rifugiavo quando non ero in diretta, l’ho fatto per anni fino a qualche mese fa”. Sarà una puntata molto difficile per tutti i telespettatori preoccupati che pregano affinché le forze della natura smettano di tormentare quella forte popolazione meritevole di pace, assistenza e aiuti concreti.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016) e Supervisore, scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *