La prova del cuoco: bomboloni Persegani e muffins alla banana

By on marzo 21, 2017
foto muffin banana

La prova del cuoco oggi, 21 marzo: ricetta sprint muffins alla banana

Con i muffins alla banana, ricetta sprint di oggi, martedì 21 marzo 2017, Antonella Clerici ha dato il via a La prova del cuoco. Per fare questi dolci (visibili nella foto a destra) servono i seguenti ingredienti: 5 banane medie mature, 3 uova, mezza tazza o 120 millilitri di olio di semi, mezza tazza o 225 grammi di zucchero, un cucchiaio di cannella, un paio di tazze o 300 grammi di farina, mezza tazza o 112 grammi di burro (a tocchetti), una tazza o 225 grammi di zucchero muscovado, una banana e del gelato alla vaniglia.
Procedimento. Sbucciare e schiacciare le 5 banane in una ciotola, riducendole in purea con una forchetta. Aggiungere 3 uova, olio di semi, zucchero e cannella. Mescolare, unire la farina e lavorare ancora. Far sciogliere il burro in un pentolino, aggiungendo lo zucchero muscovado: mescolare fino a far bollire la crema. Riempire le formine di uno stampo per muffin di crema di zucchero e burro. Mettere poi su ogni formina una fettina di banana. Adagiare subito dopo su ciascuna fetta di banana la crema di banane fatte in purea. Cuocere in forno per 25 minuti a 180 gradi. Dopo aver sfornato, decorare ogni muffin con una pallina di gelato da mettere in superficie.

La prova del cuoco: ricetta bomboloni ‘del perse’ di Daniele Persegani

Tornato in cucina dopo una lunga assenza, oggi a La prova del cuoco Daniele Persegani ha preparato i suoi bomboloni ‘del perse’ (visibili nelle foto a fine articolo). Ingredienti: 250 grammi di patate lessate sbucciate, latte tiepido, 20 grammi di lievito di birra fresco, 250 grammi di farina manitoba, un uovo e mezzo, 38 grammi di zucchero semolato, scorza di limone, una bustina di vanillina e 25 grammi di burro sciolto. Per fare la crema pasticcera al limone servono invece: 2 limoni, un bicchiere di limoncello, della vaniglia, 60 grammi di farina, 250 millilitri di panna, 4 rossi d’uovo, 250 millilitri di latte e 75 grammi di zucchero.
Preparazione. Pelare, schiacciare e far raffreddare le patate lessate. Realizzare l’impasto mettendo in una bacinella la purea di patate, alla quale aggiungere la buccia grattugiata di 1 limone, la vaniglia, il lievito sbriciolato, il latte (non c’è una quantità precisa), il burro sciolto, un uovo intero, un tuorlo e lo zucchero. Lavorare il tutto a mano per avere un composto omogeneo, al quale aggiungere farina. Coprire l’impasto con della pellicola e farlo lievitare per una quarantina di minuti. Successivamente infarinare il tagliere, sul quale porre l’impasto, da maneggiare il meno possibile. Stendere l’impasto dandogli uno spessore di 1 o 2 centimetri e ricavare dei dischetti, da disporre nella teglia (rivestita di carta forno o infarinata). Far lievitare per un’ora e mezza o due, nel forno spento (il volume deve triplicare). Scaldare l’olio a 170 gradi, nel quale friggere delicatamente le palline, rigirandole di tanto in tanto: devono diventare dorate. Scaldarle a fiamma bassa. Poi farle sgocciolare su carta da cucina e passarle infine nello zucchero semolato ancora calde. Riempirle con la crema, preparata come spiegato di seguito. Scaldare il latte e la panna con i semi della vaniglia. Lavorare i rossi d’uovo in una ciotola con la farina e lo zucchero, mescolando. Stemperare con il mix di panna e latte, mescolare e riportare sul fornello. Far addensare mescolando ancora e poi mettere in un contenitore capiente e freddo, da coprire con pellicola a contatto. Far raffreddare, mescolare con la frusta e aggiungere il limoncello e la buccia di limone grattugiata.
E per chi ha voglia di altri dolci, cliccando QUI c’è la ricetta dei dorayaki di Benedetta Parodi.

foto bomboloni Perse 1

About Emanuele Fiocca

Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore dal 2014 al 2017 e Responsabile Editoriale de LaNostraTv fino al 2018.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *