Massimo Giletti: verdetto per L’Arena dopo le minacce di morte

By on marzo 6, 2017
foto massimo giletti

L’Arena: il responso degli ascolti di Giletti dopo le minacce

A L’Arena, Massimo Giletti combatte come un gladiatore romano contro le ingiustizie e i soprusi di uno stato, quello italiano, non molto presente nella vita dei suoi cittadini. Da anni il programma di Ra1 è un successo domenicale. Nella puntata andata in onda ieri si è parlato dei vitalizi regionali. Ebbene, a tenere banco non è stato questo caso, ma ciò che quest’ultimo ha causato ad alcune persone ospiti de L’Arena le domeniche scorse. Esse avrebbero ricevuto addirittura delle minacce di morte. Il conduttore ha raccontato di come si senta in parte responsabile per l’accaduto. Ha fatto nomi e cognomi, il conduttore, proseguendo col dire che anch’egli ha ricevuto minacce e pressioni durante la settimana. Ciò ha fermato Massimo Giletti dall’andare in onda? Assolutamente no. Esse, come ha dichiarato lui stesso, sono solo un ulteriore incentivo per andare avanti.

Massimo Giletti minacciato: l’annuncio a L’Arena e gli ascolti di ieri

Non saranno di certo delle minacce a fermare Massimo Giletti e la sua Arena dove ogni domenica si dibatte di temi importanti e dei soprusi che l’Italia intera sopporta. L’annuncio fatto ieri durante la trasmissione ha lasciato a bocca aperta gli spettatori. Il conduttore de L’Arena assieme ad alcuni ospiti venuti in trasmissione nelle settimane scorse sarebbe state minacciate e temono per la loro vita. Ma il programma, Massimo Giletti e la Rai intera è con loro e non si fermeranno di fronte a ciò. Neanche gli ascolti si sono arenati. L’Arena ha tenuto davanti al piccolo schermo ben 4.512.000 spettatori pari ad uno share del 24.6% nella prima parte mentre nel segmento L’Arena – Protagonisti gli spettatori sono stati 2.607.000 con uno share del 16%. Non si ferma il successo de L’Arena e il coraggio del suo condottiero Massimo Giletti.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016) e Supervisore, scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

One Comment

  1. Ernesto

    marzo 12, 2017 at 14:24

    Ciao Massimo sei sempre number 1
    Vorrei solo una cortesia,perché il povero tabaccaio deve dare giustificazioni.
    Non dovrebbero dare quei DELINQUENTI che sono andati a RUBARE.
    ti saluto affettuosamente e ti.ringrazio per quello che fai.
    De Maina Ernesto
    Ariano Irpino
    Avellino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *