Pronto e Postato ricette: spaghetti alla Nerano e polpette teriyaki

By on marzo 27, 2017
foto spaghetti Nerano

Benedetta Parodi, Pronto e Postato: ricetta spaghetti alla Nerano

Per fare un omaggio alla città di Nerano, nella splendida Costiera Amalfitana, oggi 27 marzo 2017 a Pronto e Postato Benedetta Parodi ha preparato un primo delizioso, appunto gli spaghetti alla Nerano (nella foto a destra). Gli ingredienti di questo piatto, per la cui preparazione si impiegano 40 minuti, sono questi (per 4 persone): 300 grammi di linguine o spaghetti, 8 zucchine, 100 grammi di provolone stagionato, uno spicchio d’aglio, 1 litro e mezzo di olio di semi, del basilico, olio extravergine d’oliva, pepe e sale.
Preparazione. Spuntare e tagliare a fettine molto sottili le zucchine, lavate e asciugate. Poi friggerle per qualche minuto: appena appaiono dorate, scolarle e farle raffreddare. Tamponarle quindi con carta da cucina per farle asciugare. Successivamente lessare gli spaghetti in acqua salata. Frullare nel mixer metà delle zucchine con un pizzico di sale, acqua di cottura degli spaghetti, un filo d’olio e.v.o. e del basilico. Scaldare le rimanenti zucchine in una padella con olio e aglio schiacciato, per 2 o 3 minuti. Portare la pasta al dente e saltarla in padella con le zucchine, dove aggiungere la purea e il provolone a scaglie, da grattugiare. Mescolare a fuoco dolce fino alla fusione, unendo un po’ d’acqua di cottura. Spolverare con pepe macinato e impiattare con le zucchine fritte. Spaghetti alla Nerano pronti… e postati!

Pronto e Postato con Benedetta Parodi: ricetta polpette teriyaki

Per fare le polpette ‘teriyaki’ (nell’immagine in basso) presentate nella puntata di Pronto e Postato andata in onda su Real Time alle 19.05 con Benedetta Parodi, si utilizzano (per 4 persone) i seguenti ingredienti e ci vogliono tre quarti d’ora. Per le polpette: 500 grammi di carne di manzo macinata, un uovo intero, un rosso, un pezzetto di zenzero fresco, un cucchiaio di zenzero secco, 1 o 2 cucchiai di pane grattugiato, un cipollotto, uno o due cucchiai di salsa di soia, erba cipollina, olio e.v.o. e sale. Per la salsa: un cucchiaio di maizena, un paio di cucchiai d’acqua, 2 cucchiai di zucchero, 3 cucchiai di sakè e 2 cucchiai di salsa di soia. Per accompagnare: 200 grammi di riso basmati e dell’insalata verde.
Procedimento. Fare le polpette. Tagliare a pezzetti il cipollotto e soffriggerlo in padella con olio e acqua per farlo stufare. Poi tritare la sua parte verde. Amalgamare al soffritto la carne di manzo e aggiungere la parte verde del cipollotto tritata, oltre alle uova (uno intero + un tuorlo). Impastare, salare e unire un cucchiaio di salsa di soia e uno di zenzero secco. Grattugiare poi dello zenzero fresco (uno strato di 2 cm), modellare con le mani le polpette rendendole ovali e passarle nel pane grattugiato. Aggiungere un filo d’olio e cuocere le polpette per 10 o 12 minuti in forno già caldo a 190 gradi.
Preparare intanto la salsa teriyaki, scaldando in un pentolino 3 cucchiai la salsa di soia con il sakè, lo zucchero e un paio di cucchiai d’acqua. Usare maizena (facoltativa) per addensare, dopo averla sciolta in un po’ di liquido della padella (non va comunque aggiunta subito alla salta, ma solo quando è ben sciolta). Appena la salsa appare sciropposa, allontanarla dal fornello e versarla sulle polpette, continuando a scaldare per qualche minuto per farle insaporire. Impiattare le polpette con il riso cotto e insalata e misticanza a piacere, condendo con sale e olio. Polpette teriyaki pronte…e postate!
E per restare a tavola, cliccando QUI è possibile consultare le ricette del menù di primavera presentato ieri a mezzogiorno.

foto polpette teriyaki

About Emanuele Fiocca

Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore dal 2014 al 2017 e Responsabile Editoriale de LaNostraTv fino al 2018.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *