Sanremo 2018: escluso il ritorno di Paolo Bonolis?

By on marzo 26, 2017
Foto Paolo Bonolis Sanremo 2018

Paolo Bonolis a Sanremo 2018? La decisione del conduttore di Mediaset

Se Maria De Filippi è il volto femminile più importante per Mediaset, Paolo Bonolis è senza ombra di dubbio quello maschile. Da Ciao Darwin a Chi incastrato Peter Pan?, da Avanti un altro a Il senso della vita passando per Music e il Festival di Sanremo. Sono numerosissimi i programmi da lui ideati e condotti che si sono trasformarti in grandi successi entrati immediatamente nell’immaginario collettivo. “Vada vada, non cincischi”, “Ricordati che devi morire” e tante altre frasi provenienti dai suoi show fanno ormai parte del quotidiano. Questo venerdì Pier Silvio Berlusconi ha annunciato che Paolo Bonolis rimarrà a Mediaset per almeno due anni e che riproporrà i suoi show di punta per la gioia del suo grande pubblico. E per quanto riguarda Sanremo 2018? Il conduttore è stato chiaro: rifarebbe il Festival di Sanremo (non a titolo gratuito come Maria), ma non all’Ariston. Per lui la sede dovrebbe essere cambiata.

Paolo Bonolis condurrà Sanremo 2018? “Rifarei Sanremo, ma non all’Ariston”

Paolo Bonolis sarebbe pronto a rifare il Festival di Sanremo solo se si decidesse di cambiare sede. Si divertirebbe molto a rivoluzionare la manifestazione canora, ma la Rai molto probabilmente non smetterebbe mai di appoggiarsi all’abitudinario palco dell’Ariston. Quindi niente Sanremo 2018 per Paolo Bonolis? Quest’ultimo resterà a Mediaset per altri due anni dove riproporrà l’irresistibile Ciao Darwin, Chi ha incastrato Peter Pan?, il quiz di Canale 5 per eccellenza Avanti un altro, Scherzi a parte e anche il programma a cui Paolo Bonolis tiene di più ovvero Il senso della vita in prima serata su Italia1 molto probabilmente in autunno. Per due anni il conduttore sarà impegnato con Mediaset poi non si sa: si prenderà una vacanza per rivoluzione il Festival di Sanremo oppure resterà dove è ormai di casa? Una cosa è sicura se mai decidesse di condurre Sanremo 2018 Pier Silvio Berluscono non opporrebbe resistenza.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016) e Supervisore, scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *