Shades of Blue, trama terza puntata: un terribile sospetto

By on luglio 12, 2017
Foto Jennifer Lopez Shades of Blue

Anticipazioni Shades of Blue, terza puntata del 19 luglio: Wozniak nei guai

La prima puntata di Shades of Blue, la serie americana con protagonista Jennifer Lopez, è stata seguita solo da 1.796.000 telespettatori pari al 9,9% di share. Come le fiction italiane, anche le serie americane non riescono ad appassionare il pubblico di Canale 5. Jennifer Lopez è Harlee Santos, una detective della polizia. Fa parte di una squadra di poliziotti corrotti con a capo Wozniak. Diventa un’informatrice dell’ Fbi, deve trovare le prove che incastrino il suo capo, in caso contrario non solo finirà in galera ma perderà anche la custodia della figlia. Wozniak inizia a pensare che nella squadra ci sia una talpa e i suoi sospetti si concentrano proprio su Harlee. La poliziotta usa la psicologia inversa per apparire innocente agli occhi del suo capo, in realtà ha un microfono dell’ Fbi addosso. Cosa accadrà nella terza puntata di Shades of Blue del 19 luglio di cui andranno in onda tre episodi?

Shades of Blue, anticipazioni terza puntata: la microspia

Le anticipazioni della terza puntata di Shades of Blue con Jennifer Lopez svelano che nel primo episodio, intitolato “Rimedi estremi”, l’agente Saperstein è ricoverato in ospedale in condizioni disperate. Harlee capisce che è stato Wozniak a ridurlo in quello stato e decide di affrontarlo. Nel secondo episodio, “Poliziotto buono, poliziotto cattivo”, Cristina, la figlia di Harlee, chiede a Wozniak di arrestare due agenti che la sera prima hanno ucciso un uomo nel parco. Nel terzo episodio di Shades of Blue, intitolato “La microspia”, Harlee decisa a incastrare Wozniak, chiede all’Fbi una microspia per registrare le conversazioni del tenente. Ci riuscirà o verrà scoperta? Il doppio gioco di Harlee quali conseguenze avrà? L’appuntamento con la terza puntata di Shades of Blue, composta da tre episodi, è per mercoledì 19 luglio in prima serata su Canale 5.

About Isabella Adduci

Nata a Cassano allo Ionio (Cosenza) nel 1978, si è laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Bari ed ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Catanzaro. Da sempre appassionata di televisione, cinema e spettacolo, ama scrivere e leggere libri di ogni genere, quotidiani, magazines. Il suo sogno è quello di diventare un apprezzato critico televisivo... sognare non costa nulla!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *