La prova del cuoco: pescatrice con lardo e patate di Pascucci

By on novembre 16, 2017
Foto pescatrice con lardo La prova del cuoco

Gianfranco Pascucci a La prova del cuoco: ricetta pescatrice con lardo

Nuovo appuntamento oggi, giovedì 16 novembre, con il programma di Rai Uno La prova del cuoco. Durante questa puntata la conduttrice Antonella Clerici ha accolto in studio il pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo, che ha proposto la sua pizza ripiena con cuore di papaccelle e cipolla, Anna Moroni, con una ricetta amatissima dalla Clerici, la torta di mandorle della nonna, e, infine, lo chef Gianfranco Pascucci, il “re del mare”, che ha proposto la pescatrice con lardo e patate. Ecco gli ingredienti per questo fantastico secondo piatto acquatico: 150 g di patate lesse e schiacciate, 300 g di bocconcini di pescatrice, 4 foglie di bieta, una foglia di alloro, 10 fette di lardo, un pomodoro, aglio, timo, rosmarino e olio extravergine di oliva quanto basta.

La prova del cuoco, 16 novembre: pescatrice con lardo e patate di Pascucci

Passiamo al procedimento della pescatrice con lardo e patate, l’ottimo piatto a base di pesce preparato dal “re del mare”, Gianfranco Pascucci, durante la puntata di oggi de La prova del cuoco. Prendere la rana pescatrice e ricavarne dei filetti. Tagliare quindi a cubettoni per ottenere i bocconcini. Prendere una padella, nella quale far scottare i bocconcini di rana pescatrice con l’olio extravergine di oliva, l’alloro, il peperoncino, il rosmarino e i pomodorini, fatti prima appassire leggermente in forno. Salare e pepare a proprio gusto. Si possono utilizzare gli scarti per preparare un brodo, mettendoli all’interno di un pentolino con un filo di olio extravergine di oliva e uno spicchio d’aglio. Regolare la sapidità e far cuocere 15 minuti circa. Filtrare il sugo ottenuto, per poi farlo ridurre, sempre sul fuoco. Versare il sugo sui bocconcini di rana. (In alternativa al sugo si può usare della semplice acqua calda). Far cuocere altri 5 minuti circa. Far scottare, una manciata di secondi, le foglie di bieta in una pentola con acqua bollente e un filo di olio extravergine di oliva. Dopo averla scolata, farla raffreddare velocemente in acqua ghiacciata. Condire allora le foglie con qualche goccia di succo di limone. Lessare e schiacciare le patate e condirle con l’olio, fatto precedentemente scaldare con rosmarino e aglio. Servire la rana su una base formata dalle patate schiacciate e dalla bieta e accompagnata dalle fette di lardo. Se invece preferite provare un piatto internazionale, in particolare della tradizione spagnola, potete riproporre la paella valenciana di David Povedilla, preparata qualche giorno fa dallo chef spagnolo.

About Ilaria Capozzi

Classe 1996, Napoli. Diplomata al Liceo Scientifico e studentessa di Fisioterapia all'Università, da sempre con una passione per la lettura e per la scrittura, che non vuole smettere di coltivare nonostante tutti gli altri impegni. Appassionata soprattutto di serie tv, film e programmi di cucina di ogni tipo. Scrive per LaNostraTv da Luglio 2017.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *