La prova del cuoco: panettone salato a 4 mani di Persegani e Mainardi

By on dicembre 12, 2017
foto panettone salato a 4 mani

Daniele Persegani e Andrea Mainardi, La prova del cuoco: panettone salato

Daniele Persegani e Andrea Mainardi sono tornati a La prova del cuoco oggi, 12 dicembre, per regalare una ricetta perfetta per il Natale: il panettone salato a 4 mani. Un piatto scenografico e di grande effetto perfetto da presentare a tavola durante le prossime feste. Gli ingredienti necessari per realizzare l’impasto della ricetta di Persegani e Mainardi sono: 100 grammi di latte, 150 grammi di farina forte, 2 grammi di lievito secco, 400 grammi di farina forte, 6 grammi di lievito di birra, 10 grammi di sale, 4 grammi di malto in polvere, 2 tuorli, 1 uovo, 80 grammi di burro, 120 grammi di latte intero e 60 grammi di zucchero. Per il ripieno occorrono: 150 grammi di formaggio grattugiato, vino bianco, olio di semi, 300 grammi di culatello, 200 grammi di speck, 70 grammi di tonno sott’olio, 50 grammi di maionese, 250 grammi di papaccelle ripiene, 300 grammi di prosciutto di Praga, olio extravergine d’oliva, 40 grammi di acciughe, 30 grammi di capperi, 4 cetrioli sott’olio, 2 uova sode, prezzemolo tritato, erba cipollina, 50 grammi di noci, 100 grammi di mascarpone, 200 grammi di gorgonzola dolce, 300 grammi di mortadella, dragoncello, tabasco, salsa Worchester, 50 grammi di ketchup, 200 grammi di maionese, 50 grammi di piselli, 1 carota, 300 grammi di code di gambero, 300 grammi di petto di pollo, 2 patate, 200 grammi di maionese, coriandolo, 200 grammi di pomodorini secchi e 100 grammi di carciofini sott’olio.

La prova del cuoco, 12 dicembre: panettone salato a 4 mani

Per preparare il panettone salato a 4 mani di Daniele Persegani e Andrea Mainardi a La prova del cuoco iniziare con l’impasto. Unire la farina, il latte e il lievito secco. Impastare bene e lasciare riposare tutta la notte. Il giorno dopo aggiungere all’impasto: la restante farina, il latte, lo zucchero, l’uovo, i tuorli, il malto, il sale e il lievito di birra. Unire un po’ alla volta il burro e lasciare lievitare 4 ore. Versare il composto nella forma e far lievitare altre 4 ore, quindi cuocere, nel forno ventilato, a 155 gradi per 40 minuti. Capovolgere il panettone e lasciare raffreddare, quindi creare 12 fette e tagliarle a metà. Riempire il primo strato con una crema ottenuta unendo il formaggio, l’olio e il vino e aggiungere le fette di culatello. Proseguire con uno strato di panettone, aggiungendo 4 fette, e farcire con una salsa formata da peperoncini, tonno e maionese frullati. Adagiare sopra lo speck e poi poggiare altri quattro spicchi di panettone. Guarnire con una salsa ottenuta frullando: il prezzemolo, le uova, i cetriolini, i capperi e le acciughe. Aggiungere uno strato di prosciutto di Praga e chiudere con il panettone. Versare un composto formato da: gorgonzola, mascarpone, noci e erba cipollina. Adagiare sopra la mortadella. Condire il quinto strato con una salsa formata da gamberi, carote e piselli bolliti, uniti a maionese, dragoncello, tabasco, ketchup e salsa Worchester. Chiudere l’ultimo strato con una farcia formata da cubetti di petto di pollo (cotto al cartoccio 30 minuti in forno con sale, olio e pepe), patate bollite e maionese. Aggiungere i carciofini, i pomodori secchi e il coriandolo. Per accompagnare il piatto di Mainardi e Persegani con un dolce ecco la ricetta della torta choco flan di Natalia Cattelani di ieri.

About Simona Tranquilli

Nata a Latina il 16 Maggio 1983, dopo il Liceo Scientifico ha capito che la sua strada è la scrittura. Ha conseguito la Laurea Specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo” presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma. Durante il periodo universitario ha lavorato prima presso un quotidiano e poi per un settimanale della provincia di Latina, trattando temi di attualità e spettacolo. Moglie e mamma tuttofare, ama viaggiare e praticare sport ma, soprattutto, è un'appassionata di televisione. Predilige i programmi di intrattenimento leggero e le serie televisive. Supervisore de LaNostraTv, scrive per il sito dal 2014.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *