C’è posta per te, Maria De Filippi in lacrime: “Che fatica”

By on gennaio 13, 2018
foto maria de filippi piange a c'è posta per te

Maria De Filippi si commuove a C’è posta per te

La prima puntata di C’è posta per te, trasmessa sabato 13 gennaio, si è aperta con una storia particolarmente emozionante. Pasqualina e Antonio hanno perso il figlio Salvatore per via di una brutta malattia. La coppia ha voluto fare una sorpresa al fratello di Salvatore, Luigi, chiedendogli scusa se in questi anni si è sentito trascurato. Maria De Filippi ha letto una lettera al giovane da parte dei genitori. La conduttrice però non è riuscita a trattenere l’emozione, scusandosi con Luigi:

“Mamma mia che fatica che faccio, scusami”.

La moglie di Maurizio Costanzo ha fatto fatica a raccontare la storia e a leggere la lettera che Antonio e Pasqualina hanno scritto al figlio Luigi. Decisamente commossa, qualche giorno fa in un’intervista ad un settimanale ha ammesso che è stata dura raccontare questa storia e dopo tanti anni si è trovata in difficoltà.

C’è posta per te: Maria De Filippi in lacrime per la storia di Luigi

La storia della prima puntata di C’è posta per te ha riguardato una coppia, Antonio e Pasqualina, sposati da 25 anni, i quali hanno perso un figlio che avrebbe raggiunto la maggiore età lo scorso anno a luglio. Salvatore è morto a causa di una malattia. Pasqualina e Antonio hanno voluto chiedere scusa al figlio Luigi se in questi anni si è sentito messo da parte. Inoltre, i genitori hanno mostrato una grande gratitudine nei suoi confronti che è stato sempre vicino al fratello, tirandogli su il morale. Addirittura, Luigi è arrivato a rasarsi i capelli completamente a zero quando il fratello li ha persi per via della chemioterapia. Pasqualina ha voluto ringraziare Luigi per tutto quello che ha fatto. Un giorno Salvatore ha voluto sorprendere il fratello Luigi dicendogli di amarlo più della sua vita. Dinanzi a queste parole di dolore dignitoso e amore incondizionato, Maria De Filippi ha fatto fatica, in più occasioni, a narrare la storia e a leggere la lettera dei genitori di Luigi. Alla fine lo studio si è colorato di bianco e nero e dalla scala è sceso Gonzalo Higuain, idolo di Luigi, il quale ha dichiarato:

“Quello che conta è l’orgoglio delle persone che ti amano”.

Il calciatore ha regalato all’uomo la maglia della Juventus e un viaggio a New York. Questa storia ha raccolto la commozione anche dagli utenti sui social, i quali hanno mostrato vicinanza alla famiglia per la perdita del figlio.

About Marco Santoro

Nato il 14 Ottobre 1992, è un laureando in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università Kore di Enna. Appassionato di televisione, radio, spettacolo e scrittura. Ha prodotto e condotto diversi programmi radiofonici tra cui "Generazione Talenti", ricco di interviste a grandi personaggi della musica. Ha fondato e cura i siti di un'associazione culturale e musicale, di un'orchestra siciliana e di un cantante italiano. È impegnato nella presentazione di diversi spettacoli e in attività manageriali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *