Costantino Vitagliano a Pomeriggio Cinque: il commuovente ricordo

By on gennaio 17, 2018
foto Costantino Vitagliano molestato sessualmente

Pomeriggio 5, Costantino Vitagliano ricorda Sandra Mondaini e Raimondo Vianello

È l’indiscussa regina del pomeriggio di Canale 5. Barbara D’Urso colonizza quindi 6 giorni post-prandiali su 7 a settimana. Carmelita, con un mix di cronaca nera, talk leggeri e interviste, riesce a catturare l’attenzione di molti individui nel pubblico. Oggi la conduttrice partenopea ha riservato la seconda parte di Pomeriggio 5 al ricordo di due grandi artisti del mondo della televisione e dello spettacolo: Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Ricorre, infatti in data odierna, il trentennale del debutto di Casa Vianello, la storica sitcom di successo di Mediaset che li ha consacrati anche nella tv commerciale. Così in studio, oltre a rivivere tramite degli spezzoni di episodi alcuni momenti di questa trasmissione, gli ospiti di Pomeriggio Cinque hanno parlato di quale atmosfera si respirasse e cosa si provasse lavorando accanto a due personaggi del loro calibro. Sulle poltrone della D’Urso si sono seduti diversi attori della sitcom celebrata come Barbara Snellenburg, vicina di casa della coppia di cui Raimondo si era infatuato, Nicola De Buono, inizialmente noto politico di spicco e poi migliore amico del padrone di casa, il portiere interpretato da Pino Pellegrino, Kay Rush, oggi speaker di Radio Montecarlo e anni fa valletta di Vianello a Pressing, programma sportivo di Italia 1 e Costantino Vitagliano, il più famoso dei tronisti che con Sandra e Raimondo ha recitato in un unico episodio circa 11 anni fa.

Pomeriggio Cinque, Costantino racconta l’esperienza con Sandra e Raimondo

Così anche Costantino Vitagliano ha avuto il piacere e l’onore di potere recitare accanto a Sandra Mondaini e Raimondo Vianello nell’omonima sitcom. L’ex tronista ha dichiarato, oggi a Pomeriggio Cinque, che quel giorno, sul set, era davvero emozionato poiché l’idea di lavorare per una trasmissione che seguiva appassionatamente fin da piccolo da casa lo rendeva fiero. Ha spiegato che il ruolo che ha dovuto interpretare era quello di toy boy di un’amica di Sandra. Mostrate le scene che lo vedevano protagonista, ha poi affermato:

Considera Barbara che per quanto ci tenessi a quel piccolo ruolo, era la prima volta che mi ero studiato perfettamente il copione perché non potevo fare brutta figura con due mostri sacra della televisione come loro.

Quindi raccontata la sua emozione nell’incontro con la celebre coppia, Costantino Vitagliano ha asserito di aver conservato un bel ricordo di quell’esperienza accanto a Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Gli altri ospiti, concordando con l’ex gieffino Vip, hanno confermato la nobiltà d’animo, la professionalità, il talento, la dedizione, la dolcezza e l’amore dei due signori del piccolo schermo.

About Fabio Giogli

Nato a Narni, in provincia di Terni, il 3 Aprile 1992, ha conseguito la Laurea in Scienze Politiche presso l'Università La Sapienza di Roma. Grande appassionato di spettacolo, cinema e gossip, è caratterialmente critico e pungente. Amante del piccolo schermo, scrive per LaNostraTv dal 2015.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *