Domenica in, Andrea Bocelli: la madre ha spinto una donna dalle scale

By on gennaio 21, 2018
foto domenica in dei aringhieri Andrea bocelli

Andrea Bocelli: la madre svela un retroscena a Domenica in

Cristina Parodi è tornata oggi pomeriggio, domenica 21 gennaio, con una nuova puntata di Domenica in. Se nella prima parte della trasmissione la Parodi ha iniziato con Aspettando Sanremo, la pagina dedicata al Festival di Sanremo, ospite speciale è stata Edi Aringhieri. La mamma di Andrea Bocelli ha raccontato il figlio a Cristina Parodi, dalla vita privata al successo internazionale. Una donna dolce, carismatica, di incredibile coraggio, che ha cresciuto con forza e determinazione i suoi due figli. La signora Bocelli ha voluto sottolineare che la sua vita è stata bellissima, condivisa al fianco di un uomo per 43 anni, definito speciale, bello e affettuoso. Andrea Bocelli ha avuto la fortuna di avere accanto genitori come loro. Il cantante internazionale ha studiato molto prima di arrivare al grandissimo successo: “Con l’oro in bocca ha costruito la sua carriera”. Edi Aringhieri ha raccontato un aneddoto poco conosciuto al grande pubblico. Da ragazzo Andrea Bocelli era molto corteggiato. Un giorno la madre scoprì che a casa del figlio vi era una donna sposata:

“L’ho presa e l’ho buttata giù per le scale”.

Domenica in: Edi Aringhieri racconta il figlio Andrea Bocelli

Ospite speciale della nuova puntata di Domenica in condotta da Cristina Parodi è stata la mamma di Andrea Bocelli, Edi Aringhieri, che ha fatto conoscere al pubblico del primo canale del servizio pubblico radiotelevisivo aspetti inediti del cantante. Cristina Parodi ha mostrato alla donna un filmato del figlio in cui raccontò il coraggio della sua mamma che, contro i pareri dei medici, decise di portare avanti la gravidanza, nonostante fosse stata informata che il bambino doveva nascere con una disabilità:

“Le dissero che era questa la soluzione migliore, ma la giovane sposa decise di non interrompere la gravidanza e il bambino nacque. Quella signora era mia madre e il bambino ero io”.

Andrea Bocelli è nato con un glaucoma congenito; a sei anni entra in un collegio di Reggio Emilia per imparare la lettura in Braille. A dodici anni lo straordinario cantante perde totalmente la vista. Edi Aringhieri ha dichiarato che durante un ricovero presso una clinica di Torino, Andrea Bocelli ha cominciato a manifestare grande interesse per la musica sinfonica. Di fronte la loro camera vi era un uomo russo che sentiva questo genere dalla mattina alla sera. Bocelli si è fatto adorare da quest’uomo:

“Non si ricordava più di essere in cura, era affascinato dalla musica”.

About Marco Santoro

Laureando all'Università Kore di Enna, frequenta il corso di Scienze e Tecniche Psicologiche. Come autore radiofonico ha firmato undici programmi, come produttore e conduttore è stato on air a Generazione Talenti, intervistando i ragazzi di Amici e di altri talent. Gestisce i siti di un'orchestra siciliana e di un cantante italiano. È impegnato nella presentazione di spettacoli e in attività manageriali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *