Non è l’Arena, Giletti torna su La7 e fa una gaffe: ‘Rieccoci in Rai’

By on febbraio 4, 2018
Foto di Massimo Giletti a Non è l'arena

Non è l’Arena: la gaffe di Massimo Giletti dopo l’addio alla Rai

Dopo il recente malore, oggi, domenica 4 febbraio 2018, Massimo Giletti è tornato in diretta tv su La7 alla conduzione di una nuova puntata di Non è l’Arena. Giletti, però, ha commesso una clamorosa gaffe. Com’è sua abitudine, infatti, anche stasera il popolare conduttore tv ha aperto la trasmissione salutando i telespettatori di La7, ma stavolta qualcosa è andato storto. Ecco quali sono state le parole pronunciate dal giornalista, proprio mentre la regia ha ‘stretto’ su di lui ‘dandogli’ la parola:

Buonasera. Benvenuti. Siamo tornati qui al timone di Non è la Rai.

A questo punto, accortosi della gaffe – Giletti ha pronunciato ‘Non è la Rai‘, nome dello storico programma tv di Gianni Boncompagni, al posto di ‘Non è l’arena’, titolo corretto del suo nuovo programma su La7 – il famoso giornalista poco dopo si è anche corretto, precisando i motivi di tale errore. Ecco, infatti, cos’ha detto su La7 l’ex presentatore de L’Arena su Rai1:

La Rai ce l’ho sempre nella testa.

Del resto, non è un mistero che Giletti abbia davvero sempre nella testa la Rai. Anche nella conferenza stampa di presentazione di Non è l’arena, infatti, l’ex redattore di ‘Mixer’ su Rai2 scoppiò in lacrime facendo capire di esserci rimasto male di fronte alla notizia della chiusura de L’Arena su Rai1 e per la conseguente rottura del rapporto lavorativo con la Rai, tv pubblica per cui lui stesso ha lavorato per più di 20 anni consecutivi.

Massimo Giletti torna su La7: la difesa a Formigli e l’intervista a Salvini

Così, buttatosi alle spalle il passato (ma chissà…), domenica 4 febbraio 2018 Massimo Giletti è tornato in diretta tv su La7 dopo il malore che lo colpito nella puntata di Non è l’Arena di domenica scorsa. Tra l’altro, quella di questa sera, è stata una serata dalla scaletta parecchio ‘affollata’, visto che tra gli ospiti in studio ci sono stati anche Vittorio Sgarbi e Matteo Salvini. Dal canto suo, il conduttore ha difeso Corrado Formigli dopo la lite tra quest’ultimo e Vittorio Sgarbi andata in onda giovedì sera a Piazzapulita. E’ stata, infatti, questa la ‘difesa d’ufficio’ di Giletti a favore di Formigli e rivolta a Sgarbi:

Non mi far fare il VAR della televisione e delle parole di Formigli. Mi sembra (abbia detto, ndrds) ‘cacchio’, perché Formigli è educatissimo’.

Per quanto riguarda, invece, Matteo Salvini, Massimo Giletti gli ha fatto un’intervista nella primissima parte della puntata. Come riporta Libero, nell’intervista pare anche il leader della Lega si sia lamentato del fatto che in altre trasmissioni non ci sarebbe troppo spazio per lui, poco dopo aggiungendo queste parole:

E ogni riferimento a Fabio Fazio e Rai 1 è assolutamente casuale.

Dichiarazioni, scrive sempre Libero, per cui Fabio Fazio sarebbe stato ‘colpito e affondato con sommo gaudio di Giletti, che col conduttore di Che tempo che fa ha rapporti – eufemismo – tutt’altro che ottimi. E la faccia di Giletti in diretta parlava da sola‘.

About Raffaele Di Santo

Nato nel 1992 in provincia di Caserta, dopo il Liceo Scientifico mi laureo in Scienze e tecniche psicologiche all'Università degli Studi di Napoli Federico II. Interessato da sempre a TV, web e nuovi media, scrivo prima per Corriere del Sannio e Davide Maggio, poi anche per Televisionando, NanoPress Spettacoli e SuperguidaTV. Ora un nuovo 'viaggio', insieme al team de Lanostratv. Per info, contatti e comunicati: rds.rds28@gmail.com.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *