Pupo sbotta contro la Rai: “Frizzi in auge grazie a Conti”

By on marzo 27, 2018
foto Pupo

Fabrizio Frizzi: Pupo critica la Rai e loda Carlo Conti

Ieri è venuto a mancare Fabrizio Frizzi. Il popolare presentatore ha avuto un’emorragia celebrale. Emorragia che gli è stata fatale. Una notizia, che ha commosso l’Italia intera. E sono stati tanti i colleghi del conduttore a omaggiarlo sui social, lodandolo per essere sempre stato un professionista impeccabile e una persona perbene. Ma proprio nelle ultime ore c’è stato anche chi ha polemizzato. Il motivo? Pupo ha criticato molti dirigenti Rai, che in queste ore si sono dimostrati dispiaciuti per Frizzi, ritenendoli degli ipocriti. Difatti Pupo, giusto qualche ora fa, è sbottato, asserendo senza tanti peli sulla lingua:

“Molti dirigenti della Rai umanamente non valgono molto. Prima lo hanno massacrato e adesso lo esaltano. Se Fabrizio Frizzi negli ultimi tempi era tornato in auge è stato grazie a Carlo Conti, che lo ha imposto a L’Eredità…”

Parole ovviamente durissime, che hanno già creato un bel polverone mediatico. Secondo il cantante di “Gelato al cioccolato”, Frizzi sarebbe tornato a lavorare in Rai in un programma di grande successo come L’Eredità solo grazie alla generosità di Carlo Conti. Sarà davvero così?

Pupo rompe il silenzio su Frizzi: la verità sulla Rai e su Carlo Conti

Fabrizio Frizzi è morto nella giornata di ieri. Nella mattinata la famiglia ha dato l’annuncio sui social. Annuncio, che nessun telespettatore avrebbe mai voluto leggere. Difatti il presentatore del quiz L’Eredità è sempre stato un volto amatissimo dal pubblico a casa, ma anche da tanti suoi colleghi. E in segno di rispetto molti programmi sulle reti Rai e sulle reti Mediaset sono stati sospesi. Ma proprio nelle ultime ore, ecco scoppiare una furiosa polemica, che ha lasciato tutti senza parole. Difatti Pupo ha scritto un lunghissimo post su facebook proprio su Frizzi, descrivendolo come una persona meravigliosa e sempre disponibile. Tuttavia ha anche voluto esprimere un suo parere sui dirigenti Rai, definendoli poco umani e ipocriti. La ragione? Secondo Pupo la Rai non ha mai preso in considerazione Frizzi, relegandolo in trasmissioni di poco conto. E il suo ritorno in grande stile su Rai Uno alla guida de L’Eredità sarebbe stato merito solo ed esclusivamente di Carlo Conti, il quale avrebbe imposto ai dirigenti dell’Azienda Pubblica il suo nome. Uno sfogo quello di Pupo, che certamente ha preso in contropiede un po’ tutti. Avrà ragione l’artista? Davvero la Rai non avrà avuto molta considerazione di Frizzi?

About Alessio Cimino

Esuberante toscano, è nato a Pietrasanta (Lucca) in un lunedì di qualche anno fa. Dopo il diploma come Tecnico Sociale si è laureato in Lettere e Filosofia indirizzo Arte, Musica e Spettacolo nella città dove Manzoni sciacquava i panni nell'Arno. Mosso dalla voglia di seguire il mondo dello spettacolo e della Tv ha deciso di trasferirsi a Milano.

One Comment

  1. Maria Antonietta Moffa

    marzo 27, 2018 at 16:16

    io dico che ora rimuginare su questo o su quello e’ tardi e inutile.E’risaputo che quando muore una persona era un ……santo in vita.Era un essere umano con i suoi pregi e i suoi difetti, che purtroppo ci ha lasciati troppo presto. Inutile cercare i colpevoli per ottenere visibilita’,ormai lui dorme il sonno della pace e ogni commento e’inutile e spesso fatto da buonisti molto meschini. Ciao Fabrizio

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *