Carlo Conti commosso a L’Eredità: “Vorrei essere da un’altra parte”

By on aprile 3, 2018
foto carlo conti

L’Eredità, Carlo Conti: “Grazie a voi che avete coccolato Fabrizio Frizzi”

Oggi è ricominciata L’Eredità dopo la sospensione avvenuta in seguito alla tragica scomparsa di Fabrizio Frizzi. Carlo Conti è entrato in quello studio che conosce fin troppo bene e ha aperto la prima puntata del post Fabrizio Frizzi così, con poche parole ma commosse:

“Eccomi qua, sono le chiavi che mi sono scambiato con lui e ritornano a me, vorrei essere da tutt’altra parte e non qui […] Dico grazie a questo studio che ha coccolato Fabrizio per questi mesi. Grazie soprattutto a voi. Lo spettacolo deve andare avanti”.

La scomparsa di Fabrizio Frizzi (non morte, poiché un artista non muore mai) ha causato un corto circuito nel cuore di tutti i suoi colleghi, amici, familiari e telespettatori che amavano la sua educazione, il suo costante buonumore e sorriso contagioso. La sua è davvero un’immensa eredità che si spera possa essere raccolta dai suoi colleghi conduttori perché la richiesta del pubblico è questa: quella di avere conduttori pacati, umani e che conducano programmi educati che possano tenere compagnia senza urla fastidiose e litigi continui. L’Eredità continuerà fino all’inizio dell’estate quando ritornerà Reazione a Catena (non si sa ancora quale sarà il presentatore che andrà a sostituire Amadeus), ma c’è l’incognita della prossima stagione televisiva: tornerà Carlo Conti in pianta stabile, si far una staffetta Conti-Clerici (così da continuare a omaggiare Fabrizio Frizzi) oppure la Rai cercherà un degno sostituto?

Carlo Conti si commuove a L’Eredità e ricorda Fabrizio Frizzi

Il 26 marzo nella notte si è spento Fabrizio Frizzi. Il popolare conduttore non ha vinto la sua battaglia contro la malattia e ha lasciato il suo amato pubblico con lo sgomento sul volto. E’ stata una settimana dura senza Frizzi. L’amore della gente si è riversato sulle piazze in occasione dei funerali a Roma e in quel di Viale Mazzini dove migliaia di persone hanno fatto file interminabili per dargli un ultimo saluto. Era un condottiero, uno sceriffo del sorriso amato dai più grandi e dai più piccini che mancherà sempre alla televisione italiana. Antonella Clerici, Carlo Conti e Milly Carlucci hanno perso un amico leale, fedele, onesto, un uomo che non ha mai parlato male dei colleghi, e che è sempre stato disponibile con chiunque avesse bisogno dei suoi consigli. L’ha ricordato Rita Dalla Chiesa ad Amici, Milly Carlucci l’ha omaggiato a Ballando con le stelle e oggi Carlo Conti si è ritrovato suo malgrado nuovamente alla guida de L’Eredità, il quiz che Fabrizio Frizzi ha condotto fino all’ultimo nonostante la fatica che gli causava il suo brutto male.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016) e Supervisore, scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *