Gigi D’Alessio: il figlio Claudio rinviato a giudizio per violenza

By on aprile 11, 2018
foto claudio d'alessio Gigi d'alessio

Claudio, figlio di Gigi D’Alessio, rinviato a giudizio per violenza e lesioni

Il figlio di Gigi D’Alessio, Claudio, sarà processato per lesioni e violenza privata. Il ragazzo trentenne è stato rinviato a giudizio per la presunta aggressione nei confronti della colf Halyna Levkova avvenuta nel 2014 in un appartamento del famoso quartiere Paroli di Roma. Secondo il racconto della domestica, la donna è stata picchiata e cacciata di casa: lavorava in nero per 15 ore al giorno, in condizione inumane, come sottolineato nella querela. La denuncia nei confronti di Claudio D’Alessio è stata depositata pochi giorni dopo la vicenda. Halyna aveva raccontato agli inquirenti di aver lavorato in quella casa in uno stato di semi schiavitù. Secondo la versione dell’ucraina, aveva chiesto a Claudio D’Alessio, in compagnia della fidanzata dell’epoca Nicole Minetti di non fare tanto chiasso perchè doveva dormire: la donna viveva confinata in una stanza senza porta in soffitta. A quel punto il ragazzo avrebbe messo in atto un atteggiamento irascibile e violento.

Gigi D’Alessio, guai per il figlio Claudio: rinviato a giudizio

Claudio D’Alessio, figlio del grande cantante partenopeo Gigi, è stato rinviato a giudizio del Gup Clementina Forleo con l’accusa di violenza privata e lesioni a danno della domenica ucraina che prestava servizio in casa sua. Il trentenne dovrà comparire in aula il prossimo 7 novembre al tribunale di Roma. Il fatto risale a quattro anni fa e stando alla ricostruzione dei fatti dell’ex domestica, il figlio di Gigi D’Alessio l’avrebbe picchiata e l’avrebbe cacciata di casa, negandole anche il compenso economico. Claudio ha sempre respinto le accuse sostenendo di non averla sfiorata con un dito e che voleva denunciarlo solo per i soldi. La domestica, che si è costituita parte civile del processo, ha raccontato di essere stata costretta a lavorare in nero, doveva essere sempre a disposizione, non poteva mangiare in casa e doveva dormire in una mansarda. Dopo la lite con la fidanzata dell’epoca Nicole Minetti, Claudio si sarebbe recato nella camera della colf (che era intervenuta per placare gli animi e moderare i toni perché le stava impendendo di riposare), le avrebbe lanciato addosso le sue cose contro spintonandola e minacciandola con una sedia. Dopo la lite, la signora Halyna Levkova si è diretta all’ospedale San Filippo Neri: i medici le avevano riscontrato ematomi, cervicalgia e stato d’ansia, nonché lesioni guaribili nel giro di pochi giorni. Adesso la donna ucraina ha vinto il ricorso al Tribunale del lavoro e il figlio del cantautore dovrà risarcire Halyna con 10mila euro.

About Marco Santoro

Laureando all'Università Kore di Enna, frequenta il corso di Scienze e Tecniche Psicologiche. Come autore radiofonico ha firmato undici programmi, come produttore e conduttore è stato on air a Generazione Talenti, intervistando i ragazzi di Amici e di altri talent. Gestisce i siti di un'orchestra siciliana e di un cantante italiano. È impegnato nella presentazione di spettacoli e in attività manageriali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *