Milly Carlucci racconta i suoi inizi e ricorda Fabrizio Frizzi

By on agosto 2, 2018
Foto Milly Carlucci a Domenica In domani

Milly Carlucci su Fabrizio Frizzi: “Mi ha insegnato la leggerezza”

Milly Carlucci è sicuramente una delle regine della televisione italiana e una colonna portante di Raiuno dove con il suo Ballando con le stelle continua a dare filo da torcere alla concorrenza. Il 2018 ha regalato tante soddisfazioni a Milly Carlucci ma anche un grande dolore togliendole un caro amico: Fabrizio Frizzi. Le carriere di Milly Carlucci e Fabrizio Frizzi s’incrociarono nel 1993 quando Michele Guardì li scelse per condurre insieme Scommettiamo che?. Tra loro nacque subito una profonda amicizia che si rinsaldò nel corso degli anni. Dopo la sua scomparsa, Milly Carlucci ha lanciato un appello ai dirigenti della Tv di Stato per far lavorare in Rai la vedova di Frizzi, Carlotta Mantovan. La sua richiesta è stata accolta: la Mantovan dal prossimo autunno affiancherà Antonella Clerici in Portobello e dovrebbe avere un ruolo anche nel programma Tutta salute di Michele Mirabella. Milly Carlucci, in una lunga intervista rilasciata al settimanale 7, il magazine del Corriere della Sera, ha ricordato Fabrizio Frizzi:

“Sarò sempre grata a Fabrizio per aver potuto lavorare con lui divertendomi, con la gioia nel cuore. Quella parte di leggerezza che mi ha insegnato, ti aiuta a smontare i problemi e ridurli a quello che sono”.

Milly Carlucci ricorda i suoi inizi a L’altra domenica

Milly Carlucci è grata a Fabrizio Frizzi per averle insegnato la leggerezza. Un altro grazie va a Renzo Arbore che nel 1976 chiamò Milly Carlucci come inviata del programma della domenica pomeriggio L’altra domenica, “un inizio clamoroso” lo definisce la conduttrice. Era l’epoca delle vallette mute e sorridenti. Milly Carlucci ha iniziato parlando e pensando. Non avrebbe accettato un ruolo diverso. Stava studiando architettura e allenava una squadra di pattinaggio, non voleva essere solo una bella presenza:

“Venivo dal liceo Classico, la mia mentalità era quella del fare: avere qualcosa da dire e dirlo bene”.

Per Milly Carlucci la preparazione è fondamentale in ogni campo, soprattutto oggi nell’epoca dei selfie che definisce “un fenomeno devastante” perchè crea solo illusioni. La televisione, nel suo piccolo, deve cercare di lanciare messaggi importanti. E’ l’obiettivo che si è posta Milly Carlucci con Ballando con le stelle: la presenza di Lea T., Nicole Orlando, Gessica Notaro, Giovanni Ciacci e di tanti altri nel programma non è stata casuale. L’intento della conduttrice non è quello di lanciare proclami ma di far toccare con mano cosa voglia dire la normalità di queste vite, mostrandole. E, a giudicare dal successo di Ballando con le stelle, ci è riuscita!

About Isabella Adduci

Nata a Cassano allo Ionio (Cosenza) nel 1978, si è laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Bari ed ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Catanzaro. Da sempre appassionata di televisione, cinema e spettacolo, ama scrivere e leggere libri di ogni genere, quotidiani, magazines. Il suo sogno è quello di diventare un apprezzato critico televisivo... sognare non costa nulla!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *