Ballarò, articolo 18 e governo Monti