A Centovetrine è tempo di addii. Anche Rodolfo Corsato lascia il cast: “Ma Emmanuel potrebbe tornare”

Rodolfo Corsato: Emmanuel lascia Centovetrine

Sul set di San Giusto Canavese era approdato un anno fa, dopo un serrato corteggiamento da parte della produzione di Centovetrine: il personaggio di Emmanuel Sabian, affascinante fotografo innamorato della bella Carol Grimani (Marianna de Micheli), ha incuriosito così tanto l’attore Rodolfo Corsato da convincerlo ad accettare la sfida di recitare per la prima volta in una soap opera. Un’avventura durata solo sei mesi, visto che l’interprete ha deciso di non farsi ingabbiare in questo ruolo e tornare a sperimentare set diversi. Da qualche giorno abbiamo assistito alla dipartita del suo personaggio dalla soap: Emmanuel ha lasciato Torino, dicendo addio all’amata Carol, irrimediabilmente legata ad Adriano.

In un’intervista al settimanale Nuovo, Rodolfo Corsato ha parlato del suo addio a Centovetrine, definendolo piuttosto un arrivederci: “Il mio personaggio era nato per diventare una presenza fissa nel cast principale, per prendere idealmente il posto del dottor Adriano Riva“, spiega Corsato. Impresa ardua, aggiungiamo noi, perchè quello interpretato da Luca Capuano è uno dei personaggi più amati di sempre e il pubblico difficilmente digerirà il suo addio, previsto per il prossimo 16 aprile, di cui a breve vi forniremo interessanti anticipazioni. Corsato era stato contattato per ricoprire un ruolo di lunga durata nella soap, ma è stato lui stesso a chiedere di interrompere il suo percorso a Centovetrine: “A causa di alcuni impegni personali ho deciso, di comune accordo con gli sceneggiatori, di lasciare la soap. Comunque l’uscita di scena di Emmanuel non è drammatica come quella del personaggio di Capuano. Quindi un rientro nel cast è contemplato“.

carol-grimani

Picture 1 of 21

L’attore dunque non esclude la possibilità di tornare nuovamente sul set di Centovetrine, una produzione italiana importante che ha rischiato la chiusura per problemi di budget. Corsato ha parlato anche del periodo di sospensione delle riprese e del timore che la soap chiudesse per sempre, una situazione difficile che è stata affrontata però con grande ottimismo: “Io sono sempre stato fiducioso: è un ottimo prodotto di grande successo, reso forse un po’ di nicchia solo a causa dell’orario della messa in onda. Ero sicuro che l’esperimento serale sarebbe andato a buon fine. Ma la prima reazione è stata ovviamente di grande dispiacere (…)”. L’attore dichiara di aver assistito negli anni a vere e proprie “azioni di boicottaggio” verso determinati format di cui è stato protagonista, come Crimini e Terapia d’urgenza, mandati al macello per gli errori di una programmazione miope e scellerata: per fortuna si è consolato col cinema, calcando i set di produzioni internazionali del calibro di Il talento di Mr. Reaply. E dopo l’esperienza della lunga serialità di Centovetrine, non esclude di tornare ancora a lavorare nella soap.

Nel ricordarvi che oggi Centovetrine non sarà in onda, vi diamo appuntamento su Lanostratv.it per le anticipazioni sulla scomparsa di Adriano Riva e, come sempre, domani mattina per la trama della puntata in daytime.

Ricevi i nostri articoli direttamente nella tua email

 

Commenta quest'articolo

Post correlati:

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.