“The Money Drop”: Gerry Scotti ha una montagna di soldi per voi

Foto Gerry Scotti The Money Drop

Gerry Scotti è l’uomo da un milione di euro. Dopo Chi vuol essere milionario? dove il concorrente aveva la possibilità di vincere fino ad un milione di euro, ora arriva The Money Drop (format originale di Endemol) dove chi partecipa parte già con in tasca il milione che dovrà difendere mentre il gioco avanza. Il passaggio di testimone da Paolo Bonolis a Gerry è avvenuto ieri sera con l’ultima puntata di Avanti un altro, il programma che ha fatto tremare Carlo Conti e la sua Eredità, il preserale più inattaccabile della tv italiana. Bonolis anche questa volta s’è portato a casa un programma di successo: partito con un media di 3 milioni di telespettatori e lo share del 17% a settembre, è arrivato a circa 4 milioni e mezzo e punte di oltre il 21%. Questa sera tocca a  The Money Drop. Iniziamo subito a capire come funziona. Si gioca in coppia e, come abbiamo accennato all’inizio di questo post, i concorrenti cominciano a giocare avendo già vinto il milione. Dovranno difenderlo rispondendo a 8 insidiose domande (1 minuto per ogni domanda) in un crescendo di tensione anche all’interno della coppia, che dovrà accordarsi sulla risposta da dare. Ogni domanda potrà avere due, tre o quattro risposte possibili e la coppia concorrente dovrà puntare l’intero bottino su una o più di queste opzioni, spostando le banconote sulle risposte che ritiene corrette.

In caso di risposta sbagliata, i concorrenti vedranno letteralmente sparire le banconote sotto i loro occhi, risucchiate in una botola. In caso di risposta esatta, invece, conserveranno intatto il montepremi. The Money Drop è il primo game show con il montepremi in contanti: in studio, infatti, sono presenti 40 blocchetti da 25 mila euro. Per motivi di sicurezza, quindi, il pubblico presente viene sottoposto ad uno scanner test prima di accedere alla registrazione della puntata. Gerry Scotti, in un’intervista a Tv, Sorrisi e Canzoni spiega i tre fattori che complicano il gioco: “Il primo è la fibrillazione: i concorrenti partono già milionari, con i soldi in contanti davanti al naso. E li perdono a ogni risposta sbagliata. Il secondo? Si gioca in coppia e al primo errore anche i rapporti più solidi s’incrinano. Prima di veder comparire i contanti in studio i concorrenti ridono e scherzano. Ma quando sono chiamati a giocarsi tutto, la tensione è palpabile. Il terzo: le domande sono più insidiose di quanto sembri”. Inoltre Scotti sperava in una prima serata per il programma: “La rete non se l’è sentita. Tra partite di Champions, omicidi da analizzare in diretta e programmi oggettivamente buoni, ormai non c’è più una serata tranquilla per lanciare un nuovo quiz senza rischiare di bruciarlo”. “Programmi oggettivamente buoni”, come Baila? Forse era meglio The Money Drop.

The Money Drop a partire da questa sera su Canale 5 tutti i giorni alle 18.50.

Ricevi i nostri articoli direttamente nella tua email

 

Commenta quest'articolo

Post correlati:

About Martina Fantauzzo

Nata a Milano nel 1981, si è laureata in Scienze della Comunicazione presso lo IULM e ha intrapreso la laurea specialistica in Radiofonia a Siena. Appassionata di televisione e radio, lavora da anni come autrice in un'emittente nazionale e per tre anni si è occupata di un programma che parlava di tv. Non le è sembrato vero passare tutta la giornata a scandagliare il palinsesto televisivo ed essere anche pagata. Si è avverato un sogno.