Archivio tag: Le tre rose di Eva

Anna Safroncik e Francesco Arca

Anna Safroncik: “Io e Francesco Arca siamo solo amici”

text-align: center”>Anna Safroncik e Francesco Arca

La nuova puntata di Le tre rose di Eva andrà in onda proprio stasera su Canale5 e i gossip sugli attori protagonisti non mancano. Le voci di un flirt tra Anna Safroncik e Francesco Arca circolano già da qualche giorno, insieme a delle foto che li ritraggono l’uno nelle braccia dell’altra ma a porre fine a queste storie ci ha pensato la stessa Anna, che al settimanale Top ha parlato per la prima volta del rapporto che c’è tra lei e l’ex tronista nonchè suo compagno di set. La Safroncik precisa che tra lei ed Arca c’è solo una semplice amicizia che li rende molto complici e le loro uscite fuori dal set nascono solo dalla voglia di stare insieme e divertirsi. Per rendere ancora più credibile la sua versione dei fatti, la bella ucraina si dichiara single ed in cerca di un uomo, eppure durante la presentazione della fiction che li vede in tv proprio in queste settimane, Anna guardava Francesco con occhi luminosi e sognanti che stridono con quanto dichiarato a Top. Le foto che li ritraggono in teneri atteggiamenti sarebbero state eccessivamente romanzate e la storia del presunto tradimento di Francesco Arca con Anna Safroncik ai danni della fidanzata dell’ex tronista, la modella Anny Centys, non sarebbero vere.

Continua a leggere

luca-capuano

Le tre rose di Eva, Luca Capuano è Edoardo Monforte: “Un tipo irruente, ma per amore cambierà”

text-align: center”>Luca Capuano è Edoardo Monforte in Le tre rose di Eva

Le fan che temevano di non rivederlo per un po’ dopo l’annuncio dell’imminente addio a Centovetrine (il tragico abbandono si consumerà nell’imperdibile puntata del 16 aprile), si sono già tranquillizzate: Luca Capuano sarà sugli schermi di Canale5 almeno per qualche mese, come coprotagonista dell’ultima fiction made in Mediavivere. Le tre rose di Eva si prepara ad essere un grande successo di questa stagione televisiva per la rete ammiraglia Mediaset: con un esordio di oltre 5 milioni di telespettatori, la prima puntata ci ha fatto conoscere i personaggi di questo melodramma all’italiana pieno di volti noti e beniamini del pubblico (soprattutto femminile). Tra questi, il bell’attore partenopeo Luca Capuano: partito dal teatro di Pirandello, passato al cinema con Verdone e poi alla fiction con Carabinieri, Il bello delle donne, Capri 3, in questi anni lo abbiamo conosciuto soprattutto come il dottor Adriano Riva di Centovetrine, truffatore redento che ha fatto capitolare molti cuori in quel di Torino.

Ora che l’esperienza sul set di San Giusto Canavese è finita, l’attore si gode il successo dello sceneggiato Le tre rose di Eva, che stasera torna su Canale5 con una nuova intrigante puntata. Per lui un ruolo interessante e complesso, quello di Edoardo Monforte, fratello di Alessandro, protagonista della fiction: in un’intervista al settimanale Nuovo, in cui ha anticipato le scene del suo addio a Centovetrine (qui i dettagli sull’uscita di scena del suo personaggio), Luca Capuano ha parlato della sua esperienza sul set di Le tre rose di Eva: “E’ un prodotto molto diverso da Centovetrine (…) ha un percorso narrativo ben preciso, fatto di colpi di scena e di personaggi che si incrociano e che hanno a che fare tra di loro nel corso della storia“. Capuano interpreta uno dei fratelli Monforti, la cui famiglia è stata provata dall’omicidio del padre: un delitto di cui è stata accusata e incriminata Aurora Taviani (Anna Safroncik). Continua a leggere

LetrerosediEvalafictiondiCanale53

Le tre rose di Eva: anticipazioni della seconda puntata in onda stasera su Canale5

text-align: center”>Le tre rose di Eva anticipazioni seconda puntata

In una stagione di grosse difficoltà per la fiction italiana, Le tre rose di Eva ha debuttato mercoledì scorso con un ottimo riscontro in termini di pubblico, riaffermando in tv quel genere un po’ dimenticato che è il melodramma. Con 5.104.000 telespettatori e il 19.53 % di share, la prima delle dodici puntate della fiction ha vinto la serata di mercoledì marcando le distanze dal programma di Federica Sciarelli, Chi l’ha visto?, e dallo speciale in prima serata di Porta a Porta, relegato in terza posizione. La storia tutta italiana di Le tre rose di Eva, ambientata nei meravigliosi colli aretini (ma girata prevalentemente in Umbria), ha appassionato i telespettatori con intrighi e drammi familiari che ruotano intorno alla tormentata storia d’amore tra i due protagonisti, allontanati dagli eventi ma di nuovo vicini dopo anni di rancori mai sopiti.

Nella prima puntata in onda mercoledì scorso (qui la sintesi completa) abbiamo conosciuto i personaggi di questo melò a tinte forti, a partire dall’eroina romantica Aurora Taviani (Anna Safroncik). Uscita dal carcere dopo aver scontato otto anni con l’accusa ingiusta diaver ucciso il padre del suo fidanzato, Alessandro Monforte (Roberto Farnesi), Aurora torna a Villalba e si ritrova ad affrontare la diffidenza dei concittadini ma soprattutto il rancore del suo grande amore. Alessandro si è rifatto una vita e cercherà di cacciarla via dal paese comprando la sua tenuta, il vigneto di Primaluce. La liberazione di Aurora scatena anche le paure di un gruppo di massoni legati a doppio filo all’omicidio di Luca Monforte e alla scomparsa della madre delle tre sorelle Taviani, l’inquieta Eva (Barbara de Rossi). Due eventi avvolti dal mistero che il cinico gruppo di potere cercherà di nascondere a tutti i costi. Ed ecco cosa accadrà nella seconda puntata in onda questa sera. Continua a leggere

luca-capuano

Luca Capuano lascia Centovetrine: “Adriano è vittima di un incidente per salvare Ettore”. Ecco come uscirà di scena il dottor Riva

text-align: left”>Luca Capuano lascia Centovetrine. E' protagonista di Le tre rose di Eva

L’uscita di scena di Adriano Riva è ormai ufficiale da mesi: dopo quattro anni, in cui lo abbiamo conosciuto prima come cinico truffatore e poi come brillante e generoso chirurgo, uno dei protagonisti più amati di Centovetrine dirà addio al pubblico tra pochi giorni. Un destino tragico attende il personaggio interpretato dall’attore partenopeo Luca Capuano: noi de Lanostratv.it ve lo avevamo anticipato mesi fa con un’intervista esclusiva ad Emanuela Tittocchia, che nella soap interpreta il ruolo di Carmen Rigoni, ed era stato lo stesso attore ad annnunciare ufficialmente la fine della sua esperienza a San Giusto Canavese attraverso la sua pagina Facebook, confermandola poi con in una bella intervista a Vanity Fair. Ora che è protagonista di un altro sceneggiato di grande successo, Le tre rose di Eva, Luca Capuano non rinuncia a salutare e ringraziare i fan che lo hanno seguito in questi anni a Centovetrine, la soap che più di tutti i sui lavori sinora gli ha regalato la popolarità, e lo ha fatto dalle pagine di Nuovo, il settimanale diretto da Riccardo Signoretti che questa settimana ha dedicato ampio spazio ai personaggi della soap (vi abbiamo già parlato dell’altro recente abbandono del set da parte di Rodolfo Corsato, alias Emmanuel Sabian).

L’attore ha svelato in che modo Adriano uscirà di scena, poco prima di convolare a nozze con l’amata Carol (Marianna de Micheli): “Povero ragazzo, davvero! Proprio ora che tutte le nubi sull’amore tra lui e Carol parevando diradarsi e il futuro sembrava radioso, un misterioso incidente aereo lo farà percipitare in mare“. Eppure non si tratterà di una tragica fatalità, ma di un attentato vero e proprio che in parte riguarda anche Ettore Ferri (Roberto Alpi) e di cui Capuano anticipa i dettagli: “La caduta dell’idrovolante sarà tutt’altro che accidentale: Adriano annusa qualcosa di losco che sta accadendo tra le muara della clinica e comincia ad indagare. A quel punto, ficca il naso in un affare molto più grande di lui fino a scoprire che la vita di ettore Ferri è in serio pericolo. E farà di tutto per avvertirlo“, per questo motivo “chi sta tramando contro Ettore Ferri vorrà mettere a tacere per sempre il povero Adriano“. Continua a leggere

luca-capuano

Luca Capuano a Vanity Fair: “Non sarò più Adriano Riva. Lascio Centovetrine e sposo Carlotta”

text-align: center”>Luca Capuano lascia Centovetrine e sposa Carlotta Lo Greco

E’ davvero un momento d’oro per lui: ha chiuso un’esperienza di successo come Centovetrine e ne ha inaugurata un’altra con Le tre rose di Eva, senza contare l’amore della sua compagna e la felicità di essere padre. Luca Capuano è un attore napoletano che si sta facendo strada nella fiction italiana, grazie a un innegabile fascino, una bella espressività e la presenza scenica che non lo fa mai passare inosservato. Partito dal teatro di Eduardo Scarpetta e dalle pièces di Pirandello, passando per il cinema con L’amore è eterno finchè dura di Carlo Verdone (già, lui non è un prodotto da reality, come tanti suoi colleghi che monopolizzano le ultime produzioni italiane), Luca si è costruito una carriera a piccoli passi, prendendo parte a tante serie tv Mediaset e Rai: da Carabinieri a Il bello delle donne, da Orgoglio a Caterina e le sue figlie. Fino a trovare la grande popolarità con il ruolo di Adriano Riva nella soap opera Centovetrine: una partecipazione durata quattro anni, in cui il suo personaggio si è evoluto da cinico truffatore a brillante e generoso chirurgo, tra storie d’amore più o meno memorabili, che gli hanno permesso di far breccia nel cuore delle fan.

L’attore non ha mai abbandonato il set di San Giusto Canavese (la località piemontese in cui si gira la soap), anche se nel frattempo molti registi si sono accorti di lui, portandolo sui set delle serie tv Amiche mie, Capri 3 e più di recente, il thriller sentimentale di grande successo Le tre rose di Eva, che ha debuttato mercoledì (qui la sintesi della prima puntata). Ma adesso sembra giunto il momento di porre fine all’avventura di Centovetrine: Capuano ha lasciato il set ormai da mesi (in video lo vedremo fino al 16 aprile) e ha dato l’annuncio ufficiale della sua uscita dal cast  attraverso la sua pagina Facebook. Nel commentare la nuova esperienza che lo vede protagonista su Canale5 e salutare gli affezionati telespettatori della soap, Capuano ha spiegato le motivazioni della sua scelta ai microfoni di Vanity Fair, rivelando qualche indiscrezione sulla sua vita privata. Continua a leggere

Le-tre-rose-di-Eva-

Ascolti Tv Mercoledì 4 aprile: Vince Le tre rose di Eva con 5.1(19,52%), Floppa Vespa con il 9,88%

text-align: center”>Le tre rose di Eva vince la serata

Prime Time: Chi l’ha visto quasi al 13%

 In prima serata Porta a Porta, il talk d’attualità di Bruno Vespa, tra gli Angelino Alfano, ha ottenuto 2.378.000 telespettatori e il 9,88% di share.

  La partita di Champions League Chelsea- Benfica, che ha visto qualificarsi gli inglesi, arriva all’8,21 % con 2.273.000 telespettatori.

 Una nuova puntata di Chi l’ha visto, condotta da Federica Sciarelli, conquista 3.410.000 telespettatori con una share del 12,88%.

  La prima puntata della fiction Le tre rose di Eva, con Anna Safroncik e Roberto Farnese, è stato seguita da 5.104.000 telespettatori con il 19,52%

 Una nuova puntata di Wild – Oltrenatura, il programma condotto da Fiammetta Cicogna, conquista 1.924.000 telespettatori e il 9,25% di share.

  Il film Il miglio verde con Tom Hanks, David Morse, Bonnie Hunt, Patricia Clarkson ha ottenuto il 10,23% con 2.061.000 individui

 Un due tre Stella, condotto da Sabina Guzzanti, ospiti in studio Gad Lerner e Raffaele Guariniello, totalizza 896.000 telespettatori e il 3,74%.

Continua a leggere

roberto-farnesi le tre rose

Le tre rose di Eva: Roberto Farnesi è Alessandro Monforte

text-align: center”>

E’ partita ieri sera alle 21.10 su Canale 5 la soap seriale “Le tre rose di Eva”, che per 12 prime serate terrà compagnia ai telespettatori della rete. Protagonista indiscusso del dramma tv dalle tinte rosa è Roberto Farnesi nei panni di Alessandro Monforte, affiancato da Anna Safroncik (Aurora Taviani).

Nato a Pisa nel 1969 Farnesi è un volto piuttosto noto delle fiction nostrane: già protagonista di “CentoVetrine”, “Carabinieri”, “Caterina e le sue figlie 2”, “Non smettere di sognare” e molte altre serie, è ora approdato sul set di “Le tre rose di Eva”.nel ruolo di Alessandro: ancora sconvolto dalla morte del padre avvenuta otto anni prima, cerca di voltare pagina e continuare la propria vita. Ad uccidere l’uomo – secondo tutti gli abitanti di Villalba – è stata Aurora, ex fidanzata di Alessandro ora uscita di prigione. Pur facendo il possibile per cacciare la “presunta assassina” dal paese, i sentimenti del passato continuano a riemergere. Sul punto di sposare Viola, è da poco riuscito ad appropriarsi dell’azienda vinicola del padre, ma non tutto sembra andare come dovrebbe: l’amore che prova per Aurora, benché la creda colpevole, è più forte dell’attuale legame sentimentale che lo vincola.

Continua a leggere

Le tre rose di eva

Le tre rose di Eva: passioni e intrighi tra i vigneti toscani. Riassunto della prima puntata

text-align: center”>Le tre rose di Eva riassunto prima puntata

La prima puntata di Le tre rose di Eva doveva rappresentare la nuova frontiera della fiction all’italiana: un thriller sentimentale, un melodramma a tinte forti nella tradizione del romanzo popolare, almeno stando alle aspettative. In realtà, eccetto per pochi punti di merito, la nuova serie Mediavivere mantiene l’imprinting del genere soap opera, in cui la casa di produzione è specializzata (basti pensare a titoli come Vivere e Centovetrine). Partiamo col dire che il fascino della fiction sta soprattutto nell’ambientazione mozzafiato: lunghe inquadrature dell’alto sui colli toscani, tra vigne e campi coltivati, accompagnano la storia d’amore e vendetta che vede protagoniste le due famiglie Taviani e Monforte. Le musiche originali affidate a Savio Riccardi, elemento non scontato di questi tempi in cui si riciclano anche le colonne sonore, scandiscono con ritmo gli eventi, ma a indebolire il tutto ci pensano i dialoghi stereotipati e poco credibili, infarciti di retorica da soap e per niente verosimili (non fosse altro che in uno sceneggiato ambientato in provincia di Arezzo, non c’è un solo attore che presenti un vago accento toscano).

Ma veniamo alla storia: la giovane Aurora Taviani (Anna Safroncik) esce di carcere dopo otto anni in cui ha scontato un’accusa ingiusta, quella di aver ucciso il padre del suo fidanzato, Alessandro Monforte (Roberto Farnesi). Decisa a ritornare nell’amata tenuta di Primaluce, Aurora affronta la diffidenza del paese e il rancore del suo ex compagno: Alessandro ha fatto terra bruciata intorno ai Taviani, riducendo la nonna Ottavia (Paola Pitagora) in un mare di debiti e si è fidanzato con la giovane Viola Camerana. Una volta a conoscenza del ritorno di Aurora aVillalba, l’uomo le offre dei soldi per lasciare il paese, ma si scontra con l’intenzione di Aurora di affermare la sua innocenza. Aggredita da Edoardo (Luca Capuano) fratello di Alessandro, Aurora si scontra con i pregiudizi del maresciallo Corti (Edoardo Sylos Labini), succube del potere dei Monforte, che le intima di non sporgere denuncia. Ad aiutarla c’è solo padre Riccardo Monforte (Kaspar Capparoni): scoperto l’intento di Alessandro di comprare la tenuta vinicola di Primaluce per costringere Aurora ad andarsene, Riccardo si schiera dalla parte delle sorelle Taviani.  Continua a leggere

Anna-Safroncik

Anna Safroncik protagonista del melodramma “Le tre rose di Eva”: “Il personaggio di Aurora mi ha cambiata”

text-align: center”>Anna Safroncik in Le tre rose di Eva

Una bellezza raffinata e un volto che buca lo schermo, Anna Safroncik è la protagonista della nuova fiction Mediaset che debutta stasera su Canale5: Le tre rose di Eva è un melò a tinte forti che unisce il dramma sentimentale al thriller, in un romanzo popolare tutto ambientato sotto il sole della Toscana. Nata a Kiev e con un passato da modella, la Safroncik è ormai italiana d’adozione: si è trasferita nel nostro paese a tredici anni e non l’ha più lasciato. D’altronde qui ha trovato la sua America, quando la sua celebrità è espolosa con il cinico personaggio di Anna Baldi nella soap opera Centovetrine. Un ruolo intrigante che le ha portato la popolarità e la possibilità di farsi notare dai registi della fiction italiana: subito dopo sono arrivati infatti ruoli di primo piano in La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa, Al di là del lago, Il falco e la colomba e Il commissario Manara 2. Senza dimenticare il cinema: l’attrice ha esordito sul grande schermo nel 2000 nientemeno che al fianco di Carlo Verdone nella commedia Un cinese in coma, e nello stesso anno ha partecipato a Metronotte di Francesco Calogero, per poi tornare al cinema con Ficarra e Picone in La Matassa (2009).

Stasera la Safroncik esordisce in quello che sarà il suo primo ruolo da eroina romantica: dopo tanti personaggi cinici e ambigui e ruoli da cattiva, stavolta la vedremo nei panni di una giovane donna finita in carcere ingiustamente. Le tre rose di Eva è la storia della bella Aurora Taviani, accusata di aver ucciso il padre del suo grande amore, Alessandro Monforti (Roberto Farnesi). Un delitto mai commesso, ma per il quale Aurora sconta otto anni di carcere: finalmente libera, decide di tornare nel suo paese d’origine per riprendersi la sua vita e l’uomo che ama. Ma la rivalità tra le due famiglie, i segreti e i rancori, la costringeranno ad affrontare una serie di ostacoli. In un’intervista al settimanale Nuovo, Anna Safroncik ha espresso tutta la sua felicità per questo ruolo inedito in cui si è cimentata: “E’ stato davvero una bella opportunità, perchè a differenza dei miei ruoli precedenti, questo è stato più complesso e vero. Sfido qualunque donna a non aver provato almeno una volta nella vita la solitudine e il dolore di Aurora“. Continua a leggere

Foto Francesco Arca

Francesco Arca: disprezzato sul set dai colleghi perchè ha fatto il tronista

text-align: justify”>Foto Francesco Arca

Farsi corteggiare a Uomini e Donne gli è costato caro. Ora che ha intrapreso la carriera di attore, Francesco Arca, mal sopporta le risatine e i commenti gratuiti dei colleghi. Infatti, soprattutto chi è già affermato nel mondo dello spettacolo, tende a disprezzare molto i cosiddetti ‘tronisti’. Hanno avuto la strada già spianata dal programma e, senza alcuna fatica, sono riusciti ad ottenere tutto ciò che loro hanno conquistato con la gavetta. Insomma, per i grandi nomi del tv, questa è un’ingiustizia bella e buona. Per quanto bravi siano i ragazzi di ‘Uomini e Donne’, saranno sempre ad un livello inferiore rispetto ad altri. E’ una condanna per il passato, una macchia nera che rovinerà per sempre il curriculum vitae. Così, il povero Francesco Arca si è sentito vittima del pregiudizio altrui. Sul set, tra lui e i colleghi, non c’era un rapporto alla pari; ogni occasione  era buona  penalizzarlo o sottolineare la sua poca esperienza. Di certo non ha apprezzato un comportamento del genere, ma ciò gli è servito per crescere. Continua a leggere