X


Intervista a Valeria Mautone: candidata “On-line” del Grande Fratello 11

Scritto da , il Dicembre 8, 2010 , in Interviste Tag:, , , ,

text-align: center”>

Dò il benvenuto a Valeria Mautone per la seconda intervista dei “Gieffini venuti dal Web”. Anch’essa candidata al Grande Fratello tramite la piattaforma on-line. Valeria occupa la dodicesima posizione ed è la prima fra le concorrenti donne. Un primato importante in questa speciale classifica, ciò rende ancora più interessante conoscere meglio questa ragazza del Sud, combattiva e fragile al tempo stesso. La tragedia che si trasforma in forza e determinazione, che incontra l’amore e vive di esso.

– Chi è Valeria?

Difficile da spiegare in poche righe. Sono una semplice ragazza di 34 anni, nata in una piccola cittadina del Cilento, Vallo della Lucania. Gestisco un’attività commerciale di abbigliamento in Roccadaspide, che dista circa un’ora dal mio paese, e qui trascorro gran parte delle mie giornate. Vivo con mia madre, lei lavora presso l’ospedale San Luca e, pertanto, sono pochi i momenti che ci vedono unite durante la giornata. Sono legata sentimentalmente da circa sei anni a un ragazzo di nome Raffaele, abbiamo molti progetti per il futuro.

Leggendo la tua biografia non ho potuto fare a meno di leggere la storia della tua famiglia. Hai 3 fratellastri e 2 sorellastre, frutto del primo matrimonio di tuo padre, con le quali hai tra l’altro un rapporto non proprio idilliaco. Ti va di parlarci del tuo universo familiare?

Parlare del mio universo familiare non è facile. Tutto ha inizio all’età di 3 anni, quando mio padre muore ed io e mia madre restiamo nella casa paterna insieme ai miei due fratellastri e alle due sorellastre. Mia madre ha solo 26 anni, la convivenza con queste persone diventa subito tesa e i rapporti di tensione aumentano  velocemente con il trascorrere dei giorni. La situazione, ormai diventata critica,  spinge  mia madre a fare le valigie e a trasferirsi, con me al seguito, da mia nonna materna. La famiglia di origine di mia madre è molto numerosa: 14 figli con i quali condividiamo casa per 4 anni, dormendo in una stanzetta con le mie 5 zie. Dopo qualche anno, decidiamo di prendere in affitto un appartamento, ma negli anni successivi subiamo pressioni da parte di questi fratellastri. Io, crescendo mi rafforzo e divento uno scudo invalicabile, forte e combattiva tanto da tener lontani i miei fratellastri dalla vita mia e di mia madre. Questo è solo un succo molto coinciso e breve della mia vita, quello che a un primo approccio mi sento di raccontare.

– Che significato ha per te la parola “Famiglia”?

Dare un significato all’idea di famiglia per me, che una vera famiglia non l’ho mai avuta, non è cosa semplice. Crescere senza una figura paterna che ti guidi, consigli e protegga è cosa difficile. Da piccola ho sempre sognato la classica famiglia, la famiglia perfetta, la famiglia che io chiamo “Di Natale; ho invidiato molte mie amichette che, all’apparenza, avevano una famiglia perfetta. Con il crescere e con l’affrontare tante difficoltà da sola, ho cominciato ad aprire gli occhi e  vedere come, ,quelle che io credevo famiglie perfette, si andavano a sgretolare con il sopraggiungere delle prime difficoltà. Penso che la “famiglia” non sia solo: un padre, una  madre e figli ma, un’unione di intenti, di rispetto reciproco, di amore e di sacrifici che tutti devono affrontare per raggiungere la serenità auspicata.

– Ho letto che sei fidanzata da 6 anni: vero amore o ricerca di protezione e stabilità emotiva, quella che non hai avuto, forse, da tuo padre?

Vero amore! Io sono stata sempre molto aperta e molto forte caratterialmente, il mio compagno mi ha stregato e non riesco a spiegarmi neanche come abbia fatto. Insieme abbiamo molti progetti che spero al più presto di riuscire a realizzare.

– Non hai paura o voglia di innamorarti di un concorrente? Il Grande Fratello estremizza le emozioni e, senza accorgersene, ci intrappola in una realtà “surreale” che sfugge alle regole.

No, assolutamente, forse sarei l’unica controcorrente alle situazioni che si stanno creando all’interno della casa. Se dovessi entrare, preferirei vivere quest’avventura con molta naturalezza e spontaneità. Una volta uscita, mi sposerei subito e, se devo essere sincera, nessuno dei maschietti del GF 11, ma proprio nessuno, mi trasmette sensualità, anzi…

– Il Grande Fratello, perché farlo ?

Non penso certamente di essere l’unica persona o la migliore che possa partecipare al GF 11 ma, con molta sincerità, non credo di essere inferiore a nessuno. Un po’ per gioco, un po’ per sfida, un po’ per “dimostrare” a me stessa e  soprattutto agli altri che vivere in Provincia non mi e ci esclude dalla vita. Anche trovandomi in un posto lontano dai grandi palcoscenici, o meglio dalle grandi città, non è detto che io non possa avere la possibilità di poter partecipare a eventi tanto importanti. A tal proposito mi viene in mente il tema delle scuole medie “La mia città”, che penso tutti abbiano svolto prima o dopo. Quando ero piccola, iniziavo a scuola il compito in classe “Parla della tua città” con la frase: “La mia città è un piccolo paese situato ai piedi di una montagna a pochi chilometri dal mare, è un luogo molto bello…”. Questo, come detto, quando ero bambina e adesso che, tanto bambina non sono, non penso di trovarmi nel posto più bello del mondo, anzi vivere in una realtà dove tutti conoscono tutti, mi sta un po’ stretta ma, in definitiva, preferisco vivere in un posto in cui, all’indifferenza e allo stare ognuno per proprio conto, si vive in un Grande Fratello “Allargato”.

– Cosa hai di più degli altri?

Tutto e niente! Sono vera, trasparente, combattiva e soprattutto riesco a rialzarmi sempre, nonostante il mondo cerchi di buttarmi ancora e ancora giù. Io sono Valeria Mautone.

– Una e una sola parola per descriverti:

Una? E come faccio con una semplice e sola parola a descriverti la mia realtà interiore?  Forse, l’aggettivo che più mi caratterizza è: “Combattiva’”. La classica domanda a piacere non c’è? Questo per dirti che, nonostante tutta “Questa valle di lacrime”, sono una ragazza molto solare, divertente, innamorata della vita e, come delle volte mi dicono le persone che mi stanno vicino molto: “ Molto rompi”. Grazie per la possibilità datami di parlare un po’ di me a tutti voi.

Grazie Valeria per la tua partecipazione, per averci raccontato qualcosa di te e mostrato quanto difficile possa essere “Vivere”. Per tutti coloro che volessero sostenere Valeria, curiosare o vedere il suo provino video, basta “Cliccare qui” per accedere alla pagina personale su GF Casting.