X


Maria De Filippi crea e lancia il “prodotto televisivo” che è mania nel web

Scritto da , il 21 Febbraio, 2011 , in Personaggi Tv

Maria De Filippi ha creato dei mostri. Non è un demerito, sia chiaro. E’ una lode alla signora della televisione che, oltre ad essere, una conduttrice dal pugno di ferro, è una grande imprenditrice e profonda conoscitrice del prodotto televisivo. C’è, però, chi rifiuta di essere un prodotto televisivo targato Amici. Lo dichiarava, Emma Marrone, proprio nel corso delle sue interviste post-Sanremo. Una Emma, ospite ieri, nella puntata serale del talent show che l’ha lanciata e fatta conoscere al grande pubblico. Emma Marrone è apparsa stranamente impacciata e la stessa De Filippi ha notato l’atteggiamento della ragazza, che subito dopo la performance canora di un pezzo scritto dal leader dei Modà, ha chiesto alla mamma-conduttrice dove fossa la porta di uscita. emma marrone sanremo fotoOra Emma vuole liberarsi dall’etichetta di Amici? Forse. Mai rinnegare le origini, come insegna la buona, talentuosa e umile Alessandra Amoroso, pugliese per altro come lei. Le origini non smentiscono. I sardi (leggi alla voce Marco Carta e Valerio Scanu) e le pugliesi (leggasi alla voce Amoroso-Marrone) sono un classico successo targato Amici. (solo un caso? si, forse, sto dicendo una stupidata). Sta di fatto che i mostri non sono i vari partecipanti di Amici (oddio, anche loro, potrebbero paradossalmente diventarlo e in questo caso leggi alla voce Martina Stavolo), ma i fans di questi beniamini che spesso durano il tempo di una stagione televisiva e poi spariscono nel nulla (leggi alla voce Federico Angelucci). Le cartine, le scanine, le marroncine, le errorine (mi manca il nome delle fans della Amoroso. Mi aiutate?!?). sono gli appellativi con cui si fanno chiamare i vari fans rispettivamente di Marco Carta, Valerio Scanu, Emma Marrone e Loredana Errore. marco carta fotoSi creano vere e proprie fazioni contrapposte di squadre di fans che si odiano. Una contrapposizione tra ammiratori dei beniamini di Amici.

La De Filippi crea le squadre che poi continueranno ad esserci anche dopo la fine dello show, anche quando è calato il sipario. Se il programma crea la contrapposizione (che in tv funziona sempre) tra due protagonisti (meglio se talentuosi e ambedue con carattere), poi gli schieramenti, continuano anche dopo. I vari fans rivendicano il maggiore talento del loro beniamino. Emma Marrone contro Loredana Errore. I marroncini contro gli errorini. Il risultato? Un effetto bomba che invade la rete, un fenomeno televisivo che si trasporta in toto nel web e crea dipendenza. La maniacale ricerca di ogni feticcio che riguarda l’amato protagonista.

Come diceva l’autrice tv, Irene Ghergo: “A Non è la rai,  le ragazze erano diventate delle piccole rock-star con una grande quantità di lettere, con una grande quantità di ammiratori, con una grande quantità di…” e, aggiungerei, che prima non c’era il web. Internet ha cambiato il modo di rapportarsi delle star (hanno, per lo più,  un approccio umile e gli conviene che lo abbiano, per fare in modo che i vari scanini della situazione comprino i dischi) che adesso scrivono nelle bacheche dei loro fans, accettano le loro richieste di amicizie su Facebook. Nel futuro prossimo cosa succederà? Le distanze tra star di talent show e loro fans saranno sempre più ravvicinate, fino a quando i nuovi beniamini supereranno i loro maestri diventando le nuove stelle dello show (nel frattempo, avranno preso lezioni di canto e ballo)? Ecco perchè la De Filippi ha creato-nel senso buono del termine-una generazione di mostri. Tutti in fila ai provini per sperare di diventare le nuove Alessandra Amoroso e i nuovi Marco Carta, anche se vorrà dire esserlo soltanto per una stagione.