X


Ambra Angiolini tradisce Francesco Renga: scoop è caso politico tra Libero, Chi e Il Fatto Quotidiano

Scritto da , il Marzo 23, 2011 , in Personaggi Tv Tag:,
Ambra Angiolini Francesco Renga tradimento scoop Chi

“Alla mia compagna contro gli sciacalli che tentano di minare il nostro rapporto, perchè d’amore si tratta” ha esordito così Francesco Renga durante un suo concerto, all’indomani dello scoop targato Chi, edito da Mondadori e diretto da Alfonso Signorini, il re del Gossip. Ambra Angiolini, classe 1977, conduttrice, cantante e attrice, esordì con Bulli & Pupe, arrivando al successo grazie a “Non è la Rai” nel lontano 1992/1993. Ultimamente ha partecipato ad un corto realizzato dagli studenti del laboratorio Fare Cinema di Marco Bellocchio, ispirato alla storia della monaca di Monza. E qui è scoppiato il caso: Pier Giorgio Bellocchio, attore e figlio del regista Marco Bellocchio, sarebbe stato paparazzato in atteggiamenti ambigui con la compagna del cantante Francesco Renga, Ambra Angiolini. Dopo lo scoop di “Chi”, sono intervenuti anche i colossi dell’informazione “Il fatto” e “Libero”. A Vanity Fair, invece, risponde Ambra con un secco: “Giù le mani dalla mia famiglia, sono solo insinuazioni” e – attaccando esplicitamente Chi – continua “Mi disgusta lo squallido verbale della mia presunta angoscia per lasciare intendere l’incandescenza di un contenuto che non c’era”.

“Non sono tenuta a dare spiegazioni a nessuno, eccetto che al mio compagno che le ha già avute. Devo solo poter guardare Francesco negli occhi, e io lo posso guardare. Anzi Francesco pensa soprattutto a proteggermi in questo momento” dichiara Ambra.

Francesco Renga e Ambra Angiolini scoop Chi Poi scatta il caso politico. Il Fatto Quotidiano, diretto da Antonio Padellaro, ha accusato Chi “di colpire la Angiolini perchè dichiaratamente anti-berlusconiana”. Ambra Angiolini, infatti, ha partecipato attivamente alla manifestazione delle donne contro il Governo, le stesse che il Ministro Gelmini ha etichettato clamorosamente come “radical chic”, e poi si è confidata ad AnnozeroLibero ha scritto: “Tutte paranoie ed ossessioni”. Per Il Giornale è “una notizia da negozio di parrucchiere alla quale Il Fatto Quotidiano ha voluto dare un colore politico”.