X


Casting per “Ma come ti vesti?”

Scritto da , il Marzo 14, 2011 , in Programmi Tv Tag:

Chi di voi non ci ha pensato almeno una volta? Chi di voi non ha osato darci una sbirciatina? Chi di voi non ha un amico, un’amica, un fidanzato, una fidanzata, uno zio, una madre, una sorella, un cugino, che proprio non sa cosa voglia dire: essere alla moda? Ebbene “Ma come ti vesti?” il programma (forse meglio riuscito, degli ultimi tempi), di produzione Magnolia Tv, riapre i casting, per tutti coloro che vorrebbero rimodellare il proprio style, ma che non sanno da dove partire; nonostante magari abbiano pure comprato il libro, che prende spunto dalla trasmissione, edito di recente, e non sappiano ancora quale sia l’abissale differenza, tra un ceruleo, un azzurro, un celeste e un turchese; insomma per tutti coloro a cui si potrebbe ben dire: “Ma come ti vesti?”, viene data un’opprotunità.

Carla ed Enzo fotoIl programma di RealTime condotto dai super mega esperti di moda, stile, portamento, adatti in ogni occasione Enzo Miccio, il più famoso wedding planner con Angelo Garini, e Carla Gozzi, Product Manager per Ermanno Scervino, Mariella Burani Fashion Group e Max Mara, ha riaperto le porte a nuovi concorrenti, disposti a seguire i preziosi consigli, per poter usufruire di ben 1.500 Euro da spendere in vestiti, scarpe, borse e soprattutto accessori. Tre “mai più con…” e tre “mai più senza…” e la vita tornerà a sorriderti o almeno, chi ti incontrerà, non riderà più alle tue spalle, per come ti vesti! Siete disposti a mettervi in gioco e cambiare look, non solo esteriore? Siete disposti ad un nuovo taglio e tinta di capelli, ad una nuovo trucco? E voi amici, parenti, fidanzati o colleghi dei più disperati casi, cosa aspettate a chiamare?

Finalmente Magnolia ha deciso di riaprire i casting (sul sito www.realtimetv.it, alla sezione NEWS, compila il modulo e buona fortuna). La produzione forse si è resa conto che le continue repliche di casi visti, rivisti e stravisti, cominciavano ad annoiare, ma soprattutto a far calare gli ascolti. Nonostante si sia rinnovata la location col restyling del loft, non è sufficiente, il pubblico richiede nuovi casi umani, inguardabili per le necessità di vita e che hanno bisogno di un vero e proprio restauro, se non addirittura una completa sepoltura di quello che sono, per una straordinaria rinascita di quello che saranno!

Se vi alletta la sfida allora affrettatevi e noi vi aspetteremo per dare il nostro insindacabile giudizio. Tuttavia possiamo tranquillamente fidarci dell’opera collaudata di Enzo e Carla, in modo tale che non vi si possa più dire: “Ma come ti vesti!”