X


Ascolti tv: il Gf trema, la replica di Montalbano rischia di battere la finale del reality

Scritto da , il 19 Aprile, 2011 , in Grande Fratello

text-align: center;”>Grande Fratello Il Commissario Montalbano RaiUno Canale5 Foto

Il pubblico italiano è davvero imprevedibile, anche se è necessario sottolineare quanto quest’anno la Tv abbia registrato un calo generale di ascolti per quasi tutti i programmi storici in onda sui canali in chiaro. Ci siamo forse stancati di vedere le stesse facce, gli stessi clichè, le stesse lacrime e – fondamentalmente – la pochezza di contenuti che le nostre reti mandano in onda da ormai qualche anno? E anche sulla leggerezza di un certo intrattenimento la solfa sembra non cambiare. Si ride con poca intelligenza – fatta eccezione per qualche spunto interessante e qualche personaggio davvero divertente – e si assiste a un appiattimento generale che genera, a mio avviso, soltanto noia.

In tutto ciò ieri si è consumata la finale di uno dei programmi più amati e odiati dagli spettatori del Bel Paese. Trattasi del Grande fratello, arrivato ormai all’undicesima edizione e pronto a lanciare nuovamente una masnada di ragazzi e ragazze che vogliono farsi strada nel mondo dello spettacolo/moda/cinema o anche diventare opinionisti e quant’altro.

Fortunatamente era la finale, ma ha raccolto il record stagionale di ascolti. Si tratta però di una vittoria sul filo del rasoio, visto che l’episodio di RaiUno in replica Luna di cartatratto dalla vicende del Commissario Montalbano ha registrato 6.948.000 con il 24,94% di share e ha rischiato di battere i 7.332.000 (26,32% di share) del Gf. Al termine del tv-movie interpretato da Luca Zingaretti il Gfche è terminato all’1 di notteha poi impennato gli ascolti volando addirittura al 32.79% di share. Gli ascolti del dopo-Montalbano sono ottimi, con picchi di addirittura 8.292.000 telespettatori e il 68.27% di share. Bene anche il Mai dire Grande Fratello della Gialappa’s Band, che nell’ultima puntata ha registrato 1.783.000 telespettatori totali e uno share del 47.09%.

Nonostante il trionfo conclusivo, la vittoria di uno dei protagonisti meno finti e l’annuncio – ahimè – di una dodicesima edizione, c’è da dire che forse il pubblico e un po’ stanco e a certe cose non crede più. Come scritto spesso nel nostro blog, alcune sceneggiate che si sono consumate all’interno della casa più chiacchierata d’Italia accompagnati a episodi clamorsamente costruiti hanno ormai stancato, e forse sarebbe ora di assistere a una maggiore spontaneità da parte dei concorrrenti. A questo proposito, persino lo stesso Alfonso Signorini, opinionista fisso del programma Mediaset, proprio qualche giorno fa ha dichiarato: “Certo che il Grande fratello si tratta di una finzione, ma non fa nulla: nessuno crede che ci si possa innamorare di una persona e dopo due settimane di un’altra. L’importante per gli spettatori è la funzione catartica: basta crederci per quelle tre ore di svago. Certo, il torto del programma è di creare una fabbrica di illusioni, ma Mediaset fa benissimo”. Più chiaro di così!