X


Domenica Cinque, Sandra Milo choc: “Ho aiutato mia madre a morire”

Scritto da , il Aprile 18, 2011 , in Personaggi Tv Tag:,
sandra milo domenica cinque

Il confine tra pubblico e privato, ormai, sembra definitivamente scomparso. E allora non ci si stupisca più di tanto se Sandra Milo, a “Domenica Cinque”, racconti che, a mettere fine alle sofferenze della madre, è stata proprio lei, eseguendo così la volontà della donna, colpita da una grave malattia. In altri momenti del dibattito politico nostrano, la notizia sarebbe diventata un tormentone, con tanto di super approfondimenti tv e medici-sociologici-psicologi in studio e infiniti dibattiti in parlamento. Ora, invece, la confessione di Sandra Milo sembra essere passata quasi completamente inosservata. Anche la difesa della vita – o presunta tale – pare diventata una questione di moda.

Mia mamma un giorno venne presa da un brutto male, e quando i medici si accorsero di cosa aveva, ormai era troppo tardi – ha raccontato l’attrice a Federica Panicucci. – Era a letto, immobile, poteva solo bere un po’ d’acqua. Soffriva terribilmente, neanche la morfina faceva più effetto. Poi, un giorno, mi disse che non ce la faceva più, che soffriva troppo, mi chiedeva aiuto. Io le dicevo che non potevo essere io a toglierle la vita, ma lei mi implorava di aiutarla perché non resisteva più. Un giorno mi ha detto: ‘Io l’avrei fatto per te’. Ed era vero, e mi sono vergognata del mio egoismo, della mia paura, di volerla vicino a me e ho capito che l’amore deve andare oltre ogni limite. Lei aveva bisogno di me e dovevo aiutarla. Non provo rimorso per ciò che ho fatto – ha aggiunto la Milo – era giusto così”.

Le confessioni choc dell’ex naufraga dell'”Isola dei famosi” non sono finite qui. Sandra Milo ha anche parlato del disastroso rapporto col secondo compagno, Moris Ergas: “Una volta mi ha picchiata molto violentemente, mi ruppe la mascella e le orecchie. Pensavo di morire. Fu un evento per me talmente traumatico che non sono più riuscita a tornare con lui neanche per amore di mia figlia”.