X


Adriano Celentano: Michele Santoro renderà la7 più forte

Scritto da , il 13 Giugno, 2011 , in Personaggi Tv
adriano celentano

Non c’è più Annozero, ma Adriano Celentano i suoi spazi televisivi riesce a ricavarseli lo stesso. Stavolta il celebre artista è intervenuto telefonicamente nello speciale di la7 dedicato ai referendum 2011 e condotto da Enrico Mentana. Il cantante ha espresso tutta la sua soddisfazione per il raggiungimento del quorum e la vittoria dei 4 sì. “C’è stata una sconfitta del governo, tutto il resto è da vedere nei prossimi giorni. E’ importante il voto sul nucleare, sull’acqua pubblica, sul fatto che la legge deve essere uguale per tutti – ha commentato il ‘molleggiato.Credo che gli Italiani siano stati coscienti, svegli al momento opportuno. Anzi, è la seconda volta che gli Italiani si dimostrano svegli sul nucleare, non dimentichiamocelo. Il fotovoltaico è giusto, è certamente meglio del nucleare, ma bisogna stare attenti a come metterlo. Non si possono ricoprire ettari di terreno con ‘lenzuolate’. Non si può deturpare il paeseggio“.

Poi Mentana cambia tema e chiede a Celentano se e quando tornerà a fare televisione: “Bella domanda. Ma tu sai che io faccio parte della lista dei cancellati ha risposto l’attore. – Claudia Mori a suo tempo parlato col dittatore generale. Tutti i giornali dicevano che avevo un programma pronto, ma in realtà non c’è stato nulla da fare. Vuoi sapere se verrò a la7? Credo che la7 è sulla buona strada. Io spero che Michele Santoro venga da voi, perché così la rete si rafforza. Con te, Enrico, Gad Lerner, Lilli Gruber…siete belli forti“.

Solo una battuta, oppure la possibilità che Celentano passi alla rete di Telecom Italia è concreta? Di certo se il passaggio di Santoro a la7 ci sarà, il cantante avrà ancora modo di dire la sua rispetto al dibattito politico, per la disperazione dei giornali filoberluscuniani. Intanto è sempre più incerta la posizione di Fabio Fazio, Milena Gabanelli e Giovanni Floris. Il primo è quello che ha maggiori possibilità di approdare a la7, visti i contrasti con la Rai legati a Vieni via con me.