X


Il concorso Miss Italia 2011 fa i conti con la crisi economica

Scritto da , il 14 Agosto, 2011 , in Interviste
miss italia

Il governo ha appena varato una manovra “lacrime e sangue” (ma per i soliti noti) e anche la Rai, almeno a parole, vuole tenere conto della grave crisi economica  e finanziaria che si è abbattuta sul nostro Paese e l’Occidente in genere. Gli organizzatori del concorso di bellezza Miss Italia dicono di volere portare avanti un’edizione all’insegna della sobrietà. In tempi duri come quelli che stiamo vivendo, anche il mondo spettacolo vuole fare la sua parte! Sarà davvero così? Staremo a vedere. Intanto prendiamo atto delle buone intenzioni di Patrizia Mirigliani, patron della manifestazione (nella foto le finaliste della scorsa edizione).

Per Miss Italia è l’anno della semplicità, una linea che si sta seguendo in tutte le regioni, dove i responsabili del concorso hanno organizzato le loro selezioni rispettando il rigore che la situazione economica attuale impone – ha spiegato la Mirigliani all’agenzia AdnKronos. – Le piazze italiane, in questo periodo in cui si scelgono le candidate ai titoli, sono ogni sera piene di gente perché il fascino di questa manifestazione e ciò che essa rappresenta – dopo 72 anni – è davvero sempre grande, come la serietà che migliaia di ragazze ci riconoscono”.

Questa  è un’edizione ispirata alla naturalezza, alla moderazione, che respinge gli eccessi, sotto tutti i punti di vista – afferma ancora l’organizzatrice. –  Siamo il Concorso della semplicità, delle ragazze di famiglia che esprimono i loro valori e la loro personalità, anche su una passerella, delle donne ordinate, sia nel corpo che nello spirito. Mi piacerebbe che la nuova Miss Italia avesse grazia e pudore. Sono soddisfatta – dice ancora la Mirigliani – perché so che queste prerogative sono riconosciute e apprezzate”.

Anche in questa stagione la conduzione dello storico concorso di bellezza sarà affidata a Fabrizio Frizzi. Le puntate in prima serata saranno naturalmente mandate in onda da Rai Uno il 18 e il 19 Settembre. Ci sarà la partecipazione iniziale di 60 concorrenti: niente minorenni però. Sì, e questa è un’altra novità, alla taglia 44.