X


Vasco Rossi choc: ho una macchia nera, preoccupato per la salute

Scritto da , il 11 Agosto, 2011 , in Interviste
vasco rossi

Da cosa dipende la sempre crescente inquietudine di Vasco Rossi? Il mistero è risolto. Anzi, no. L’artista (nella foto) ha telefonato al critico musicale del Corriere della Sera Mario Luzzato Fegiz per raccontargli cosa gli sta capitando in quest’ultimo periodo. A preoccupare la rockstar è il suo stato di salute. Qualche settimana fa, mentre era ancora ricoverato a Villalba, autorevoli quotidiani avevano scritto che aveva una infezione ai polmoni. In verità, fa capire Vasco, la situazione sembra più complicata: “Il vero problema è che non hanno capito cosa ho . C’è una macchia nera sopra i polmoni e poi un dolore come se avessi una palla di grasso fra le scapole. Dolori pazzeschi. Mi hanno rivoltato come un calzino, mi hanno riempito di antibiotici e antidolorifici. Ma – ha aggiunto Vasco – non è stata fatta una diagnosi precisa. E questo non mi piace”.

L’artista di Zocca ha precisato che non fa uso di droghe dal lontano 1986. Da quel momento in poi “solo” antidepressivi che gli hanno “salvato la vita”. “La gente deve capire che anch’io ho dei problemi – ha confidato Vasco a Fegiz e dunque a tutt’Italia. – Io pensavo di morire tanto tempo fa. Che senso aveva vivere svegliandosi ogni mattina, o pomeriggio, e dire: cosa ci sto a fare in questo mondo? Ecco anche adesso io mi sveglio la mattina e mi devo ricostruire ogni volta. E mi ripeto che è il prezzo da pagare per la mia creatività e che lo devo pagare volentieri. Forse la mia non è depressione, ma solo mal di vivere. Che però mi fa venire ispirazioni ottime. Come un nuovo brano intitolato I soliti”.

Nella telefonata a Fegiz, Vasco è tornato sulla rivalità con Ligabue. Per Rossi tra i due non può esserci nessuna sfida, perchè le scelte artistiche compiute sono diverse: “E’ ipocrita questa storia per cui non si può parlare male di un collega. […] Ligabue è presuntuoso e arrogante“. Per oggi potrebbe bastare così.