X


Riccardo Scamarcio e Il segreto dell’Acqua: da lunedì 12 su Rai 1

Scritto da , il 9 Settembre, 2011 , in Serie & Film Tv
riccardo-scamarcio

text-align: center;”>Riccardo Scamarcio sexy Foto

Riccardo Scamarcio (in foto), attore tra i più apprezzati del “nuovo” cinema italiano torna sul piccolo schermo con il film tv “Il Segreto dell’acqua”, diretto dal regista Renato De Maria (che ha già lavorato in televisione in importanti fiction di successo come Medicina generale, Il Commissario Maigret e il notissimo Distretto di polizia). Il film andrà in onda dal 12 settembre sulla rete ammiraglia della televisione pubblica, Rai 1, dando inizio alla stagione autunnale delle fiction di prima serata. L’attore pugliese (è originario, come Lino Banfi di Andria, neo capoluogo della neonata sesta provincia pugliese B.A.T., pur essendo nato a Trani, a pochi chilometri, sul mare) interpreterà il ruolo di un poliziotto alle prese con i segreti dell’acqua, o meglio, con i segreti dell’acquedotto che attraversa le viscere di Palermo.  Dalle indiscrezioni diffuse sulla stampa, il suo, sarà un poliziotto particolare, ovvero scontroso ma anche molto colto e curioso. Il nome fittizio sarà Angelo Caronia, “sbirro” ritornato nella “sua” città natale, Palermo, dopo un incomprensione con altri colleghi. La fiction si struttura come una miniserie costituita da sei puntate (proprio mini quindi non lo è). In tutto, dureranno complessivamente nove ore, a dimostrazione della quantità e qualità del girato. Insieme a Scamarcio, ci saranno Michele Riondino e Valentina Lodovini. Il film come già ricordato vede nell’acquedotto del capoluogo siciliano, una delle location predominanti e ovviamente caratterizzanti della storia.

Scamarcio approda così con questo impegnativo poliziesco targato “Rai 1” (e scusate se è poco) all’ennesima prova di carattere della sua già ricca e folgorante carriera cinematografica (incluse ovviamente le fiction televisive).

Pieno di successi infatti il percorso artistico fin qui “realizzato” dall’attore pugliese. Ricordiamo per il cinema, alcuni successi come La meglio gioventù, regia di Marco Tullio Giordana  (2003), Tre metri sopra il cielo, per la regia di Luca Lucini (2004), Romanzo criminale, regia di Michele Placido (2005), Manuale d’amore 2, di Veronesi (2007) e i capolavori Mio fratello è figlio unico, regia di Daniele Luchetti, sempre del 2007 e Mine vaganti, per la regia di Ferzan Ozpetek, anno 2010

Per la televisione invece, citiamo Compagni di scuola, regia di Tiziana Aristarco e Claudio Norza – serie televisiva del 2001 e La freccia nera, del 2006.

In bocca al lupo a Scamarcio e a presto con i commenti e gli “ascolti” de Il segreto dell’acqua!