X


E Laura Pausini canta sempre la stessa canzone

Scritto da , il Ottobre 6, 2011 , in Personaggi Tv Tag:

text-align: justify”>Laura Pausini cover di Benvenuto 2011 Innanzitutto voglio subito chiarire che non ho intenzione di fare polemica. Anzi. Sono un grande fan di Laura, al punto che ho già scaricato il nuovo singolo Benvenuto e attendo fremitante l’uscita del suo ultimo lavoro 11 che uscirà proprio l’11/11/11. Eppure, se da una parte già canticchio il positivo ritornello del pezzo, dall’altra non posso esimermi dal fare una costatazione: Laura Pausini canta sempre la stessa canzone. E’ da la solitudine che ci propina lo stesso pop melodico pieno di buoni sentimenti e spicciola moralità. Ha la capacità di irradiare buonsenso anche attraverso un testo di Vasco Rossi o di Renato Zero. La canta lei e Anima Fragile diventa la solitudine. Una magia inquietante. Un dono dalla forza distruttiva. Solo una volta, in occasione del suo lancio negli Usa, le proposero un sound vagamente più dance e RnB nel singolo Surrender e per poco, non la raccoglievano da terra in preda alla disperazione (in senso ironico ma la Pausini non ha mai fatto mistero di essersi pentita di quell’esperienza). E’ evidente la mia costernazione quando, pur consapevole di quanto ho appena detto, continuo imperterrito a seguirla e ad attenderla. Che forse sia proprio questa la sua forza? E’ il suo rimanere fedele a se stessa che in qualche modo, ci rassicura, ci stabilizza, ci rilassa? Di conseguenza è vero che abbiamo paura delle novità, del cambiamento? Perchè in effetti, il benvenuto che adesso canta la Pausini è esattamente quello che pensavo e speravo di ascoltare.   

  

E allora eccola la nostra Laura. E’ sempre lei, la riconosciamo subito. Nel nuovo video è in versione Hippie ma il naso è sempre lo stesso (più o meno). E il suo sorriso ancora una volta ci coccola, ci fa sentire a casa. La ragazza della porta accanto che nei concerti caccia pure l’anima (è stato guardandola dal vivo che mi ha conquistato). Ancora una volta venderà alla grande e sarà la regina incontrastata della musica commerciale italiana nel mondo. Perchè non ci dimentichiamo che all’estero esiste solo lei. E indipendentemente da tutto,  fra dieci anni continuerò a canticchiare Benvenuto nelle serate Karaoke.