X


Michele Santoro, boom di donazioni per Servizio Pubblico

Scritto da , il 12 Ottobre, 2011 , in Programmi Tv
michele santoro

text-align: justify”>michele santoroLo scorso 8 ottobre è stato lanciato il sito web di Servizio Pubblico, l’associazione che fa riferimento a Michele Santoro (nella foto) e che si sta occupando di raccogliere contributi per Comizi d’amore, il programma che partirà il prossimo 3 novembre. Già in queste poche ore, lo spazio on line è stato letteralmente preso d’assalto da quelli che furono i telespettari di Annozero. Una partenza così positiva non se l’aspettavano nemmeno Santoro e il suo staff. “Sono qui per raccontarvi tutta la nostra meraviglia, la nostra sorpresa, il nostra entusiasmo – dice Giulia Innocenzi nel nuovo video pubblicato dal sito dell’associazione. – Una partecipazione di questo tipo non ce l’aspettavamo  neanche quando sognavamo ad occhi aperti. La vostra partecipazione sta assumendo i connotati di uno tsunami. Quasi 300mila visitatori unici al nostro sito e oltre mezzo milione di pagine visualizzite. Su Facebook abbiamo superato i 50mila fans e stiamo crescendo a un ritmo esponenziale“.

Ma le cifre più sorprendenti sono forse quelle relative alle donazioni. Hanno già raggiunto quota 400mila euro. “Vi ringraziamo e vi chiediamo di coinvolgere anche amici e parenti – dice nel video l’ex giornalista di Annozero. – Il nostro obiettivo è un programma senza padrini, né padroni. Tutti voi avete deciso di partecipare con un piccolo canone e state costruendo insieme un movimento per riformare il servizio pubblico. Che farà l’opposizione per sintonizzarsi a questa incredibile ondata di cambiamento? E quando si parlerà della Rai, dello stato in cui versa, come sarà possibile non tenere conto di questi dati? E’ importante essere in tantissimi – aggiunge la Innocenzi – perchè davanti a un movimento numeroso, non ci potranno essere silenzi e dovremo ottenere delle risposte”.

Insomma, chi sperava in un fallimento dell’iniziativa di Santoro inizia a tremare. I numeri stanno dando decisamente ragione all’ex conduttore di Annozero, ben oltre le più rosee aspettative. E intanto l’attesa per la prima puntata di Comizi d’amore cresce sempre più.