X


Star Academy chiude in anticipo: la finale il 20 ottobre

Scritto da , il 12 Ottobre, 2011 , in Programmi Tv

text-align: justify”>Foto Francesco Facchinetti conduttore Star AcademySta Academy chiude. Francesco Facchinetti e gli autori ci hanno provato a salvarlo e il loro tentativo è riuscito nelle intenzioni di dare forma e corpo ad un programma che nella prima puntata si era dimostrato confusionario. Ma il pubblico non ha gradito comunque e a seguire la seconda puntata del programma sono stati solo 1.257.000 telespettatori con il 5,93% di share. Dopo le anticipazioni di ieri, sembra ormai certo. E quindi ora manca solo l’ufficialità cioè il comunicato stampa della trasmissione, ma Star Academy chiude sicuramente prima, con 8 puntate d’anticipo e precisamente il 20 ottobre quando si terrà la finale che decreterà il vincitore di questo sfortunato talent. Niente quindi nuove possibilità, cambi di programmazione, spostamenti del giorno di messa in onda, si è deciso solo di far finire quanto prima possibile questa avventura.

Ma perché il pubblico proprio non ha digerito il “nuovo” talent show di Rai Due? Il problema è proprio la parola ‘nuovo‘: Star Academy altro non è che il nome originale del programma Operazione Trionfo andato in onda su Italia 1, nulla di nuovo quindi, il programma di Rai 2 cercava di riportare in vita un format che il pubblico italiano aveva già bocciato.  Quindi il talent è partito con poco appeal e una promozione quasi inesistente. La giuria e i tutor non hanno creato quell’ interesse che poteva portare il programma ai vertici dell’ auditel, la Vanoni e la Cuccarini sono le rivelazioni: la prima è l’unica che riesce a creare un po’ di simpatia e che dà i suoi giudizi senza troppi giri di parole, la seconda vuole scrollarsi la sua fama da ‘buona’ e i suoi voti sono i più bassi, ma forse i più obiettivi. I tutor non sono di certo dei cantanti da ultimo grido, insomma negli altri paesi europei si cimentano cantanti come Christina Auguilera o Kelly Rowland, mentre il programma italiano si deve accontentare di Mietta o Syria che non sfornano una hit da anni, ormai. Altro problema i concorrenti: pochi di loro hanno convinto seriamente e nella prima puntata quasi tutti hanno preso qualche stecca, colpa dei vari problemi audio e dell’ orchestra dal vivo con la quale è davvero difficile cantare.

Insomma i problemi del talent c’erano già in partenza, poi la prima puntata è stata a dir poco disastrosa e il quadro è completo. Star Academy nonostante tutte le correzioni della seconda puntata non poteva proprio farcela, insomma non è bastato cercare di correggere il tiro, qui serviva un’ idea completamente diversa. Un altro problema che ha pesato sul talent di Rai Due è poi X Factor, il programma che passato su Sky vede quest’ anno tornare in giuria due pilastri che ne hanno fatto la storia: Morgan e Simona Ventura, paradossalmente la cancellazione dal palinsesto di Rai Due ha creato un maggiore interesse, affossando le (poche) possibilità di Star Academy di far breccia nel cuore degli spettatori.